Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Il Monte Pelmo

Il Monte Pelmo raggiunge i 3.168 m e si trova tra la Valle del Boite, la Val Zoldana e la Val Fiorentina.  Il monte è molto particolare e si articola in due cime principali: il Pelmo vero e proprio, a nord, e il Pelmetto (2.990 m) a sud. Osservato dal versante est, da dove si scorge con chiarezza l’ampio circo glaciale, appare simile ad un sedile: per questo motivo nel Bellunese viene chiamato  al Caregon de 'l Padreterno (il Trono del Padreterno).

Il Pelmo e La Croda da Lago sono il primo dei nove gruppi dolomitici ad essere riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e si estendono interamente in provincia di Belluno, tra Cadore, Zoldano e Ampezzano. L’area principale è composta dalla Forcella Ambrizzola con il Becco del Mezzodì a sud e dalla Croda da Lago a nord, dal lago di Federa (o lago da Lago) inserito per la sua vicinanza con la Croda da Lago e il Passo Giau.

Socio Fondatore

IT EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Wagen

Newsletter

Einschreibung

Um sich anzumelden geben Sie bitte Ihre E-Mail-

Stornierung

Um den Newsletter abzubestellen geben Sie bitte Ihre E-Mail-

Login

Für den Zugriff auf die E-Mail-Adresse und Passwort, die Sie verwendet, um zu registrieren infodolomiti.it

Neu auf infodolomiti.it?

Starten Sie jetzt. Es ist einfach und schnell!

Il Monte Pelmo


Il Monte Pelmo raggiunge i 3.168 m e si trova tra la Valle del Boite, la Val Zoldana e la Val Fiorentina.  Il monte è molto particolare e si articola in due cime principali: il Pelmo vero e proprio, a nord, e il Pelmetto (2.990 m) a sud. Osservato dal versante est, da dove si scorge con chiarezza l’ampio circo glaciale, appare simile ad un sedile: per questo motivo nel Bellunese viene chiamato  al Caregon de 'l Padreterno (il Trono del Padreterno).

Il Pelmo e La Croda da Lago sono il primo dei nove gruppi dolomitici ad essere riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e si estendono interamente in provincia di Belluno, tra Cadore, Zoldano e Ampezzano. L’area principale è composta dalla Forcella Ambrizzola con il Becco del Mezzodì a sud e dalla Croda da Lago a nord, dal lago di Federa (o lago da Lago) inserito per la sua vicinanza con la Croda da Lago e il Passo Giau.