Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Chiesa di San Rocco - Vallada

La Chiesa di San Rocco, situata a Vallada Agordina nella caratteristica frazione di Celat, fu edificata nel 1565 come voto per porre fine all’epidemia della peste che aveva colpito il paese.
Il piccolo tempio è caratterizzato da un’architettura molto semplice e all’interno presenta una serie di prestigiosi affreschi realizzati da Lorenzo Paulitti, un altare maggiore e due piccoli altari minori.

Consacrata dal vescovo Giovanni Battista Valier il 9 giugno 1576, ha subito un’opera di rinnovo tra il 1685 e il 1688 che ha reso possibile un ampliamento.
 

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Chiesa di San Rocco - Vallada

La Chiesa di San Rocco, situata a Vallada Agordina nella caratteristica frazione di Celat, fu edificata nel 1565 come voto per porre fine all’epidemia della peste che aveva colpito il paese.
Il piccolo tempio è caratterizzato da un’architettura molto semplice e all’interno presenta una serie di prestigiosi affreschi realizzati da Lorenzo Paulitti, un altare maggiore e due piccoli altari minori.

Consacrata dal vescovo Giovanni Battista Valier il 9 giugno 1576, ha subito un’opera di rinnovo tra il 1685 e il 1688 che ha reso possibile un ampliamento.
 

Opere d'arte

In questo edificio sacro l’opera d’arte maggiormente degna di nota è conservata nella sagrestia: è qui, infatti, che si trovano gli affreschi di Lorenzo Paulitti raffiguranti i santi e alcuni sacri episodi.
La volta a crociera è abbellita dall’illustrazione degli Evangelisti, mentre nelle pareti sono stati raffigurate le storie sacre come la natività di Gesù, l’esaltazione della santa Croce e i Santi Simone e Giovanni Battista.

Nell’abside poligonale si trova l’altare maggiore di ispirazione altotesina e attribuito a Josepo Müller, arricchito di intagli, altorilievi e sculture che ne conferiscono una particolare scenografia. Nella facciata riporta due colonne corinzie dal fusto scolpito e una fornice che ospita le statue a tutto tondo della Trinità e di San Rocco.

Nell’altare minore di destra si trova un interessante pala raffigurante l’episodio dell’educazione della Madonna bambina, mentre nella fornice dell’altare minore di sinistra merita un cenno una statua proveniente dalla Val Gardena e risalente ai primi anni del ‘900, che è andata a sostituire una pala settecentesca raffigurante la Beata Vergine del Carmelo di Giovanni Fossa.

Infine, sulla parte sinistra dell’aula, trova collocazione un grande dipinto ad olio eseguito da un autore ignoto ma probabilmente veneziano e ispirato alle opere di Palma il Giovane.
La bella tela illustra San Rocco con San Sebastiano e San Michele arcangelo ed ha carattere votivo; riporta infatti la seguente iscrizione accompagnata dallo stemma di Adorno Doglioni e del Vescovo Giovanni Dolfin: “Il presente quadro ad onor di Santo Rocco e Santo Bastiano fu il voto che fece la Compagnia del presente loco dela Pieve de Santo Zuane de Canal che si a trova in Venetia al tempo del contagio del Anno 1631”.
 

Nelle vicinanze

Numerose sono anche le costruzioni a funzione religiosa: sacelli, chiese e chiesette che si trovano in tutte le frazioni. La Chiesa del Sacro Cuore, parrocchiale e costruita negli anni Venti del Novecento è in località Sachet, a Andrich si trova la Chiesa di San Giuseppe, a Cogul la Chiesa di Santa Lucia, a Mas la Chiesa di Sant’Antonio Abate.



Indirizzo:

Frazione Celat
32020 Vallada Agordina