Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Museo dei seggiolai

Il Museo dei Seggiolai è dedicato all’antica tradizione del mestiere del seggiolaio, conza in dialetto locale, ed è stato allestito presso l’ex edificio scolastico di Tos, una frazione di Rivamonte Agordino.

All’interno dell’area espositiva sono presenti due mostre permanenti dedicate al tipico mestiere del caregheta, dove si possono osservare documenti, fotografie e oggetti forniti dai volontari del Club Unesco Agordino.
Interessanti i racconti di alcuni segreti del mestiere e della vita degli esperti conza, sempre accompagnati da apprendisti (gaburo) e del linguaggio particolare (scapelament dei conze) che utilizzavano per comunicare tra loro.

Una valida esposizione che racconta la storia di artigiani, esperti della sedia impagliata, la cui attività si sviluppò in maniera capillare in tutta la zona dell'Agordino e proseguì fino alla metà del Novecento.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Museo dei seggiolai

Il Museo dei Seggiolai è dedicato all’antica tradizione del mestiere del seggiolaio, conza in dialetto locale, ed è stato allestito presso l’ex edificio scolastico di Tos, una frazione di Rivamonte Agordino.

All’interno dell’area espositiva sono presenti due mostre permanenti dedicate al tipico mestiere del caregheta, dove si possono osservare documenti, fotografie e oggetti forniti dai volontari del Club Unesco Agordino.
Interessanti i racconti di alcuni segreti del mestiere e della vita degli esperti conza, sempre accompagnati da apprendisti (gaburo) e del linguaggio particolare (scapelament dei conze) che utilizzavano per comunicare tra loro.

Una valida esposizione che racconta la storia di artigiani, esperti della sedia impagliata, la cui attività si sviluppò in maniera capillare in tutta la zona dell'Agordino e proseguì fino alla metà del Novecento.



Orari e accessibilità

Orari di apertura:

  • nel mese di agosto, su prenotazione

Aperto/a solo su prenotazione


Contatti

Teltel +39 (0)437 69304

Emaile-mail

wwwweb