Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Museo del cidolo e del legname

Il Museo del cidolo e del legname è situato a Perarolo di Cadore all’interno del suggestivo contesto di Palazzo Lazzaris-Costantini, una villa ottocentesca appartenuta a nobili famiglie di mercanti di legname. L’esposizione è incentrata sulla tematica del commercio del legname, del trasporto e della sua lavorazione, che fino al XIX ha costituito una delle principali attività del Cadore.

Il mercato del legname impiegava una gran frotta di uomini della zona, impegnati nel taglio del legname, nel trasporto dei tronchi e nelle segherie alla veneziana dislocate in vari paesi lungo il corso del fiume Piave.
Importanti siti, collocati lungo la Piave, erano senz’altro i cidoli, ossia degli sbarramenti artificiali costruiti appositamente per consentire il passaggio dell’acqua ma bloccare la fluitazione dei tronchi. Ed è proprio a Perarolo di Cadore che era collocato uno di questi sbarramenti: nei pressi del cidolo, il legname veniva lavorato all’interno delle segherie per poi essere assemblato dagli abili zattieri di Codissago e proseguire il viaggio verso la laguna di Venezia.

Quest’interessante realtà museale conserva al suo interno, oltre al famoso cidolo in miniatura, varie strumentazioni utilizzate da boscaioli e zattieri, accompagnate da illustrazioni e testi esplicativi per una completa comprensione. Non mancano alcuni documenti descrittivi riguardanti il mercato del legname e una mappa dove sono tracciati i tragitti compiuti dalle zattere per raggiungere la città lagunare.
Un’area multimediale, infine, consente di osservare un filmato relativo al lavoro che i menadas, gli uomini impegnati nella fluitazione del legname lungo la Piave, svolgevano nei pressi del cidolo.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!
Alcune immagini storiche
I tradizionali utensili per la lavorazione del legno
La ricostruzione di uno zattiere al Museo del Cidolo
Gli interni di palazzo Lazzaris
Un modellino in legno presente nel Museo del Cidolo
Museo del cidolo e del legname
Gli Allestimenti del Museo del Cidolo a Perarolo di Cadore

Museo del cidolo e del legname

Gli Allestimenti del Museo del Cidolo a Perarolo di Cadore

Il Museo del cidolo e del legname è situato a Perarolo di Cadore all’interno del suggestivo contesto di Palazzo Lazzaris-Costantini, una villa ottocentesca appartenuta a nobili famiglie di mercanti di legname. L’esposizione è incentrata sulla tematica del commercio del legname, del trasporto e della sua lavorazione, che fino al XIX ha costituito una delle principali attività del Cadore.

Il mercato del legname impiegava una gran frotta di uomini della zona, impegnati nel taglio del legname, nel trasporto dei tronchi e nelle segherie alla veneziana dislocate in vari paesi lungo il corso del fiume Piave.
Importanti siti, collocati lungo la Piave, erano senz’altro i cidoli, ossia degli sbarramenti artificiali costruiti appositamente per consentire il passaggio dell’acqua ma bloccare la fluitazione dei tronchi. Ed è proprio a Perarolo di Cadore che era collocato uno di questi sbarramenti: nei pressi del cidolo, il legname veniva lavorato all’interno delle segherie per poi essere assemblato dagli abili zattieri di Codissago e proseguire il viaggio verso la laguna di Venezia.

Quest’interessante realtà museale conserva al suo interno, oltre al famoso cidolo in miniatura, varie strumentazioni utilizzate da boscaioli e zattieri, accompagnate da illustrazioni e testi esplicativi per una completa comprensione. Non mancano alcuni documenti descrittivi riguardanti il mercato del legname e una mappa dove sono tracciati i tragitti compiuti dalle zattere per raggiungere la città lagunare.
Un’area multimediale, infine, consente di osservare un filmato relativo al lavoro che i menadas, gli uomini impegnati nella fluitazione del legname lungo la Piave, svolgevano nei pressi del cidolo.



Orari e accessibilità

Orari di apertura:

  • periodo estivo dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 17,00 alle ore 19,00
  • Natale dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e su prenotazione

Aperto/a al pubblico


Indirizzo:

Via Regina Margherita
32010 Perarolo di Cadore

Contatti

Teltel +39 (0)435 71036