Museo paleontologico Le radici della vita

Il museo Le radici della vita di Danta di Cadore, fondato nel 2008 grazie anche all’importante collaborazione di Bruno Berti, naturalista veneziano e del Centro Studi Ricerche Ligabue di Venezia, rappresenta una prestigiosa raccolta di reperti archeologici provenienti da tutto il mondo.

La preziosa raccolta paleontologica comprende reperti di fossili animali e vegetali risalenti ad un arco temporale compreso tra la formazione delle prime forme di vita e l’età della pietra: dalle tracce lasciate dalla pioggia su un campione di arenaria di 280 milioni di anni fa e gli organismi pluricellulari del Proterozoico e del Devoniano al cranio di un dinosauro e di un orso delle caverne.

Tra i reperti merita un cenno particolare il fossile di un cucciolo di dinosauro Psittacosaurus risalente all’era del Cretaceo in Asia. Il corpo del cucciolo misura circa 2 metri e presenta zampe anteriori più corte. Probabilmente ferito da un predatore, il piccolo dinosauro è morto senza essere ritrovato e ricoperto da sedimenti fluviali che hanno consentito una perfetta conservazione.

L’esposizione Le radici della vita è particolarmente consigliata alle scolaresche: uno spunto molto interessante per approfondire la didattica delle preistoria.



Orari e accessibilità

Orari di apertura:

  • periodo estivo: luglio e agosto tutti i giorni
  • in altri periodi su prenotazione
Aperto/a al pubblico
Indirizzo:

Via G. Marconi, 1
32040 Danta di Cadore

Contatti
Home Page  |  Dolomiti da vedere  |  Musei e collezioni  |  Musei naturalistici  |  Museo paleontologico Le radici della vita
scatta, posta e tagga
#infodolomiti