Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Sorgenti del Piave

Conosciuto anche come “fiume Sacro alla Patria” per le vicende storiche che lo hanno caratterizzato, il Piave è uno dei patrimoni naturalistici più rilevanti del Veneto e della provincia di Belluno, dove nasce.
La sua sorgente è situata ai piedi del Monte Peralba, a 2037 m di altitudine. Dalle Alpi Carniche, dunque, la Piave continua il suo corso fino al Montello attraversando le Dolomiti e le Prealpi per sfociare infine nel mar Adriatico a nord-est della laguna di Venezia.

La sorgente del Piave è facilmente raggiungibile anche in auto seguendo la strada asfaltata che da Cima Sappada si inoltra in Val Sesis fino al vicino Rifugio Sorgenti del Piave, punto di partenza anche dell’Alta Via delle Dolomiti n.6, che termina a Vittorio Veneto.
Una costruzione in pietra indica esattamente dove nasce il fiume, tra la natura incontaminata della Val Sesis, per iniziare il suo viaggio verso l'Adriatico. Numerosi gli affluenti che lungo il corso alimentano la portata già consistente dell'emissario.
 

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!
Le sorgenti del Piave (foto Agenzia Obbiettivo)
Il Monte Peralba (foto Roberto Ghedina)
Il monumento al Piave (foto Agenzia Obbiettivo)
Le sorgenti del Piave (foto Agenzia Obbiettivo)
Le sorgenti del Piave (foto Agenzia Obbiettivo)

Sorgenti del Piave

Le sorgenti del Piave (foto Agenzia Obbiettivo)

Conosciuto anche come “fiume Sacro alla Patria” per le vicende storiche che lo hanno caratterizzato, il Piave è uno dei patrimoni naturalistici più rilevanti del Veneto e della provincia di Belluno, dove nasce.
La sua sorgente è situata ai piedi del Monte Peralba, a 2037 m di altitudine. Dalle Alpi Carniche, dunque, la Piave continua il suo corso fino al Montello attraversando le Dolomiti e le Prealpi per sfociare infine nel mar Adriatico a nord-est della laguna di Venezia.

La sorgente del Piave è facilmente raggiungibile anche in auto seguendo la strada asfaltata che da Cima Sappada si inoltra in Val Sesis fino al vicino Rifugio Sorgenti del Piave, punto di partenza anche dell’Alta Via delle Dolomiti n.6, che termina a Vittorio Veneto.
Una costruzione in pietra indica esattamente dove nasce il fiume, tra la natura incontaminata della Val Sesis, per iniziare il suo viaggio verso l'Adriatico. Numerosi gli affluenti che lungo il corso alimentano la portata già consistente dell'emissario.
 

Cenni Storici

Il Fiume Piave è particolarmente importante dal punto di vista storico, per essere stato scenario di cruente battaglie durante la Prima Guerra Mondiale.
Tutto il suo corso fu interessato dagli eventi bellici, ma in particolare la parte meridionale fu una fondamentale linea di difesa nei confronti del nemico austriaco e tedesco durante la battaglia di Caporetto, che si rivelò una sanguinosa disfatta il 24 ottobre 1917, con la distruzione del fronte italiano costretto a ritirarsi.