Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Il Monte Pelmo

Il Monte Pelmo  (foto  M. Dell'Agnola) raggiunge i 3.168 m e si trova tra la Valle del Boite, la Val di Zoldo e la Val Fiorentina.  Il monte è molto particolare e si articola in due cime principali: il Pelmo vero e proprio, a nord, e il Pelmetto (2.990 m) a sud. Osservato dal versante est, da dove si scorge con chiarezza l’ampio circo glaciale, appare simile ad un sedile: per questo motivo nel Bellunese viene chiamato  al Caregon de 'l Padreterno (il Trono del Padreterno).

Il Pelmo e la Croda da Lago costituiscono il sistema numero uno dei nove gruppi dolomitici iscritti come bene seriale Patrimonio dell’Umanità UNESCO e si estendono interamente in provincia di Belluno, tra Cadore, Val di Zoldo e Ampezzano. L’area principale è composta dalla Forcella Ambrizzola con il Becco del Mezzodì a sud e dalla Croda da Lago a nord, dal lago di Federa (o lago da Lago) inserito per la sua vicinanza con la Croda da Lago e il Passo Giau.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Il Monte Pelmo


Il Monte Pelmo  (foto  M. Dell'Agnola) raggiunge i 3.168 m e si trova tra la Valle del Boite, la Val di Zoldo e la Val Fiorentina.  Il monte è molto particolare e si articola in due cime principali: il Pelmo vero e proprio, a nord, e il Pelmetto (2.990 m) a sud. Osservato dal versante est, da dove si scorge con chiarezza l’ampio circo glaciale, appare simile ad un sedile: per questo motivo nel Bellunese viene chiamato  al Caregon de 'l Padreterno (il Trono del Padreterno).

Il Pelmo e la Croda da Lago costituiscono il sistema numero uno dei nove gruppi dolomitici iscritti come bene seriale Patrimonio dell’Umanità UNESCO e si estendono interamente in provincia di Belluno, tra Cadore, Val di Zoldo e Ampezzano. L’area principale è composta dalla Forcella Ambrizzola con il Becco del Mezzodì a sud e dalla Croda da Lago a nord, dal lago di Federa (o lago da Lago) inserito per la sua vicinanza con la Croda da Lago e il Passo Giau.