Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Salotti urbani

Splendidamente dominati da quelle maestose cattedrali di roccia che sono le Dolomiti, i paesi e le cittadine della provincia di Belluno racchiudono centri storici di grande interesse artistico e architettonico: veri e propri salotti urbani, nuclei della socialità e della vita comunitaria.

Luoghi in cui la storia e la cultura locali si fondono con la quotidianità, dove poter godere ad occhi spalancati di magnifici palazzi, chiese e giardini magari comodamente seduti gustando un buon caffè.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!
Belluno, Veduta aerea di Piazza dei Martiri
Mel, camini del Palazzo delle Contesse (foto Patrizia Cibien)
Agordo, Il Broi di Agordo (foto Giorgio Fontanive)
Pieve di Cadore, Veduta notturna di Piazza Tiziano (foto D. G. Bandion)
Sappada,  Borgata Bach
Cortina, veduta notturna (foto D.G. Bandion)
Belluno, statue dedicate all'econmia e al commercio poste sulla somita del palazzo realizzato da Alpago Novello per la storica Cassa di Risparmio
Feltre, cariatidi - maniglie del portone d'ingresso principale di Palazzo Guarnieri (foto Marco Zucco)
Feltre, veduta di Piazza Maggiore (foto G. Maggiolini)
Pieve di Cadore, Veduta della casa natale di Tiziano da Piazza Tiziano (foto Marco Zucco)

Salotti urbani

Splendidamente dominati da quelle maestose cattedrali di roccia che sono le Dolomiti, i paesi e le cittadine della provincia di Belluno racchiudono centri storici di grande interesse artistico e architettonico: veri e propri salotti urbani, nuclei della socialità e della vita comunitaria.

Luoghi in cui la storia e la cultura locali si fondono con la quotidianità, dove poter godere ad occhi spalancati di magnifici palazzi, chiese e giardini magari comodamente seduti gustando un buon caffè.


Corso Italia

Corso Italia

Cortina d'Ampezzo
Il cuore di Cortina non pulsa esattamente sulla piazza principale, non identificabile in nessuna delle caratteristiche piazzette del centro, ma in tutte le vie e viuzze in cui si raccolgono chiese, musei, gallerie d'arte e, naturalmente, le boutique
Borgata Bach

Borgata Bach

Sappada
A Sappada, orgogliosa isola di cultura e lingua germanica in terra veneta, sono conservati non solo gli usi e costumi unici e caratteristici, ma anche una tradizione architettonica di grande valore, che troviamo specialmente in “Sappada Vecchia”
Piazza Tiziano

Piazza Tiziano

Pieve di Cadore
Piazza Tiziano rappresenta un vero gioiello dall'atmosfera senza tempo, raccolta attorno alla statua del celebre pittore e delimitata dal Palazzo della Magnifica Comunità di Cadore, è un bellissimo esempio di arte e storia
Piazza della Libertà

Piazza della Libertà

Agordo
Agordo, nucleo abitato dalle origini antiche, è considerato un salotto urbano della provincia. Il suo centro storico si raccoglie attorno al Broi aprendosi su Piazza della Libertà in cui si affacciano testimonianze ricche di arte e storia
Piazza dei Martiri

Piazza dei Martiri

Belluno
Belluno ha in Piazza dei Martiri il salotto della città capoluogo con i suoi caffè storici, i palazzi delle nobili famiglie cittadine, i giardini novecenteschi, la Chiesa di San Rocco, il Teatro Comunale e la famosa passeggiata sul "listòn"
Piazza Papa Luciani

Piazza Papa Luciani

Mel
Mel, bandiera arancione del Touring Club Italiano, ha in Piazza Papa Luciani un centro cittadino contornato da antichi palazzi e dominato dalla Chiesa di Santa Maria Annunziata e dall'edificio cinquecentesco che ospita il Comune
Piazza Maggiore

Piazza Maggiore

Feltre
Feltre ha all'interno delle mura il suo centro in Piazza Maggiore circondata da palazzi delle nobili famiglie feltrine e dall'antico Palazzo della Ragione con il Teatro della Sena dominata dal Castello di Alboino