Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Piazza Tiziano

A nord del territorio provinciale, poco distante dal Lago di Centro Cadore e circondata dalle belle vette dolomitiche, si colloca un'importante cittadina, magnifico esempio di arte e di grande importanza storica, da sempre “capitale” del Cadore: Pieve di Cadore.

La sua piazza è un vero gioiello dall’atmosfera senza tempo, raccolta attorno alla statua dedicata al pittore Tiziano Vecellio, illustre figlio del Cadore, e delimitata dal Palazzo della Magnifica Comunità di Cadore con la torre civica (XV secolo, ricostruiti nel XVI), dalla chiesa arcidiaconale di Santa Maria Nascente (ricostruita nel XVIII secolo) - che conserva, tra le altre preziose opere d’arte, una “Madonna con Bambino” di Tiziano - e dalle antiche residenze che ben testimoniano i lunghi anni di pace e prosperità di cui godette il Cadore sotto il governo della Serenissima.

Poco distante si può visitare la casa natale di Tiziano Vecellio, dichiarata monumento nazionale, e il Museo dell’Occhiale.  Il Palazzo della Magnifica Comunità di Cadore, antico organo amministrativo tuttora attivo, ospita anche il Museo Archeologico Cadorino, per scoprire la storia più remota dell’area attraverso pannelli didattici, documenti e reperti ritrovati proprio tra queste montagne.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!
Piazza Tizziano (foto Gianni Virglilio)
La piazza di Pieve Di Cadore
Piazza Tizziano
Chiesa Arcidiaconale di Pieve di Cadore
Veduta della casa natale di Tiziano da Piazza Tiziano (foto Marco Zucco)
Veduta notturna di Piazza Tiziano (foto D. G. Bandion)
Il monumento al pittore Tiziano Vecellio nato a Pieve di Cadore

Piazza Tiziano

Veduta notturna di Piazza Tiziano (foto D. G. Bandion)

A nord del territorio provinciale, poco distante dal Lago di Centro Cadore e circondata dalle belle vette dolomitiche, si colloca un'importante cittadina, magnifico esempio di arte e di grande importanza storica, da sempre “capitale” del Cadore: Pieve di Cadore.

La sua piazza è un vero gioiello dall’atmosfera senza tempo, raccolta attorno alla statua dedicata al pittore Tiziano Vecellio, illustre figlio del Cadore, e delimitata dal Palazzo della Magnifica Comunità di Cadore con la torre civica (XV secolo, ricostruiti nel XVI), dalla chiesa arcidiaconale di Santa Maria Nascente (ricostruita nel XVIII secolo) - che conserva, tra le altre preziose opere d’arte, una “Madonna con Bambino” di Tiziano - e dalle antiche residenze che ben testimoniano i lunghi anni di pace e prosperità di cui godette il Cadore sotto il governo della Serenissima.

Poco distante si può visitare la casa natale di Tiziano Vecellio, dichiarata monumento nazionale, e il Museo dell’Occhiale.  Il Palazzo della Magnifica Comunità di Cadore, antico organo amministrativo tuttora attivo, ospita anche il Museo Archeologico Cadorino, per scoprire la storia più remota dell’area attraverso pannelli didattici, documenti e reperti ritrovati proprio tra queste montagne.