Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Villa Avogadro degli Azzoni

Sede del Museo Etnografico della Provincia di Belluno e del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, l'ottocentesca villa di campagna appartenuta ai conti Avogadro degli Azzoni sorge a poca distanza dall'incrocio stradale che scende da Cesiomaggiore e si dirama per raggiungere San Gregorio nelle Alpi o Santa Giustina.

Composta dall’edificio padronale e dagli annessi rustici, la Villa è stata riorganizzata in spazi funzionali all'allestimento museale.

L’edificio padronale ospita la collezione permanente su tre piani e il laboratorio didattico, mentre negli annessi rustici si trovano lo spazio per le esposizioni temporanee, la biblioteca specializzata, l’archivio sonoro e fotografico, la sala conferenze e un piccolo laboratorio per la pulizia degli oggetti.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Villa Avogadro degli Azzoni

Villa Avogadro degli Azzoni (foto Marco Zucco)

Sede del Museo Etnografico della Provincia di Belluno e del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, l'ottocentesca villa di campagna appartenuta ai conti Avogadro degli Azzoni sorge a poca distanza dall'incrocio stradale che scende da Cesiomaggiore e si dirama per raggiungere San Gregorio nelle Alpi o Santa Giustina.

Composta dall’edificio padronale e dagli annessi rustici, la Villa è stata riorganizzata in spazi funzionali all'allestimento museale.

L’edificio padronale ospita la collezione permanente su tre piani e il laboratorio didattico, mentre negli annessi rustici si trovano lo spazio per le esposizioni temporanee, la biblioteca specializzata, l’archivio sonoro e fotografico, la sala conferenze e un piccolo laboratorio per la pulizia degli oggetti.

Spazi esterni

Intorno alla Villa si estende un terreno di oltre 4 ettari con prati, boschi e campi, che fino al secolo XVIII era coltivato a roveri e tutelato dalla Repubblica di Venezia per le esigenze dell’Arsenale.

Il giardino delle rose apre la vista a sud che guarda verso la Valbelluna e il fiume Piave; qui si possono ammirare numerose varietà di rose antiche, raccolte a partire dal 1997 nel territorio della provincia di Belluno.

Il giardino ha trovato concreta realizzazione attraverso un lavoro certosino di riproduzione, per talea o margotta, di varietà di rose antiche presenti nelle case contadine, nelle ville, nelle canoniche della provincia.

 

Villa Zugni  »  Villa Tauro  »  Villa Avogadro degli Azzoni  »  Villa Muffoni  »  Villa Maresio



Modalità di accesso

La Villa è visitabile durante gli orari di apertura del Museo Etnografico della Provincia di Belluno e del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.


Indirizzo:

Via Seravella
32030 Cesiomaggiore loc. Cesiomaggiore

Contatti

Teltel +39 (0)439 438 355

Faxfax +39 (0)439 439 007

Emaile-mail

wwwweb