Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Villa Sandi - Zasso

Villa Sandi - Zasso è uno degli edifici settecenteschi più spettacolari dell'intero territorio.

Attribuita all'architetto veneziano Domenico Rossi, è forse la villa che meglio rappresenta il desiderio di grandiosità e visibilità dei suoi fondatori. L'edificio è costruito in un luogo rialzato che guarda verso la Valbelluna e il fiume Piave, tanto che è ampiamente visibile percorrendo la strada statale che congiunge Belluno a Feltre.

Sullo sfondo il monte Pizzocco e le vette che fanno parte del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi chiudono in una quinta teatrale l'edificio che un tempo si raggiungeva percorrendo il magnifico viale d'accesso in salita che si apre sulla strada provinciale che collega le località di Moldoi e Maras.

La facciata sud è rialzata rispetto alle ali laterali e presenta uno scalone a tenaglia che partendo dal giardino giunge al piano nobile della Villa dove si ripete, come anche al secondo piano, la trifora.

I corpi laterali si presentano a pianta rettangolare e al primo piano si aprono in quattro grandi stanze quadrate comunicanti tra loro.

 

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Villa Sandi - Zasso

Villa Sandi - Zasso

Villa Sandi - Zasso è uno degli edifici settecenteschi più spettacolari dell'intero territorio.

Attribuita all'architetto veneziano Domenico Rossi, è forse la villa che meglio rappresenta il desiderio di grandiosità e visibilità dei suoi fondatori. L'edificio è costruito in un luogo rialzato che guarda verso la Valbelluna e il fiume Piave, tanto che è ampiamente visibile percorrendo la strada statale che congiunge Belluno a Feltre.

Sullo sfondo il monte Pizzocco e le vette che fanno parte del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi chiudono in una quinta teatrale l'edificio che un tempo si raggiungeva percorrendo il magnifico viale d'accesso in salita che si apre sulla strada provinciale che collega le località di Moldoi e Maras.

La facciata sud è rialzata rispetto alle ali laterali e presenta uno scalone a tenaglia che partendo dal giardino giunge al piano nobile della Villa dove si ripete, come anche al secondo piano, la trifora.

I corpi laterali si presentano a pianta rettangolare e al primo piano si aprono in quattro grandi stanze quadrate comunicanti tra loro.

 

Spazi esterni

La cappella privata è dedicata ai Santi Pellegrino e Biagio ed ha un'impostazione architettonica molto lineare con un sottile campanile che svetta lateralmente alla facciata principale.

La Villa è circondata da verdi prati ed il terreno scosceso è stato sapientemente utilizzato per creare un ingresso trionfale tra alti arbusti che raggiunge il giardino prospiciente l'edificio.

Villa Rudio  »  Villa de Manzoni  »  Villa Sandi - Zasso



Modalità di accesso

La Villa è di proprietà privata ed è visibile dalla strada provinciale tra Moldoi e Maràs.