Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Villa Imperina

Casa Villa Imperina nasce come abitazione privata attorno al 1800 ma la data esatta non è nota. Nel 1908 Magno Magni, senatore della Repubblica, acquista la residenza e ci rimane fino all’arrivo di Achille Beltrame, illustratore e pittore italiano. Oltre che reporter di guerra e disegnatore per La Domenica del Corriere, Beltrame dipinge centinaia di quadri ad olio ed acquarello.

Anche in Hotel Villa Imperina, più precisamente nell’atrio principale, sono state portate alla luce alcune sue opere e molti studiosi sono convinti che altri quadri di Achille Beltrame possono essere ancora celati sotto l’intonaco che oggi riveste altre stanze.

Durante la prima guerra mondiale la villa viene utilizzata come ospedale. Al termine del conflitto viene convertita in scuola media al fine di offrire ai ragazzi dell’intera valle agordina la possibilità di studiare.

Nel 1960 la trasformazione: una famiglia di Milano visita Villa Imperina e se ne innamora. La acquista, la ristruttura recuperandone i tratti architettonici originali e la fa diventare un Hotel.

Dal 1997 a gestirlo è la signora Danila.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Villa Imperina 3 stelle

Agordo

Casa Villa Imperina nasce come abitazione privata attorno al 1800 ma la data esatta non è nota. Nel 1908 Magno Magni, senatore della Repubblica, acquista la residenza e ci rimane fino all’arrivo di Achille Beltrame, illustratore e pittore italiano. Oltre che reporter di guerra e disegnatore per La Domenica del Corriere, Beltrame dipinge centinaia di quadri ad olio ed acquarello.

Anche in Hotel Villa Imperina, più precisamente nell’atrio principale, sono state portate alla luce alcune sue opere e molti studiosi sono convinti che altri quadri di Achille Beltrame possono essere ancora celati sotto l’intonaco che oggi riveste altre stanze.

Durante la prima guerra mondiale la villa viene utilizzata come ospedale. Al termine del conflitto viene convertita in scuola media al fine di offrire ai ragazzi dell’intera valle agordina la possibilità di studiare.

Nel 1960 la trasformazione: una famiglia di Milano visita Villa Imperina e se ne innamora. La acquista, la ristruttura recuperandone i tratti architettonici originali e la fa diventare un Hotel.

Dal 1997 a gestirlo è la signora Danila.

Servizi

Accoglienza

Struttura accessibile Ascensore Animali domestici benvenuti Proprio parco o giardino Giochi per bambini Sala Relax - lettura Sala televisione

Localizzazione

Zona centro storico Accesso a mezzi pubblici

Parcheggi

Parcheggio non custodito

Caratteristiche e dotazioni

Custodia valori cassette di sicurezza Letti aggiuntivi

Servizi di ristorazione

Bar Ristorante Ristorante vegetariano

Servizi aggiuntivi

Lavatura e stiratura biancheria Babysitting Custodia valori in cassaforte Trasporto clienti

Servizi congressuali

Servizio congressi

Lingue

Lingua Inglese Lingua Francese Lingua Spagnola Lingua Tedesca



Villa Imperina
3 stelle


71 posti letto / 32 camere :

  • 6 camere singole
  • 15 camere doppie
  • 11 camere con più letti

Indirizzo:

Via Pragrande, 5
32021 Agordo

Contatti

Teltel 043762046

Faxfax 0437640306

Emaile-mail

wwwweb