Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Zucca santa bellunese

Nel Bellunese, la Zucca santa è la più classica e conosciuta tra le zucche grazie anche alle sue caratteristiche organolettiche.

La Zucca santa bellunese viene raccolta in autunno ed ha una forma voluminosa e rotonda, e appiattita all'apice, del peso medio di circa 3 kg. La buccia dura, di colore solitamente verde ma talvolta con sfumature rosee e ampie zone gialle, è costoluta e bitorzoluta, solcata da striature verticali.

La polpa è di colore giallo-arancio intenso, all'interno della quale vi sono numerosi semi bianchi; il suo sapore dolce la rende perfetta per qualsiasi tipo di preparazione, dai più comuni gnocchi ed il tradizionale risotto, fino ai saporiti dolci casalinghi come il pane alla zucca o il particolare gelato.

Nel 2011 è nato il Consorzio di Tutela della Zucca santa bellunese con lo scopo di valorizzare questo tipico prodotto; il Consorzio garantisce la qualità e la tracciabilità di questo ortaggio dalle impareggiabili caratteristiche e partecipa con il suo prodotto ogni anno alla famosa Sagra della Zucca organizzata dalla Pro Loco di Caorera, nel basso Feltrino in comune di Quero Vas.

La Zucca santa bellunese è un Prodotto Agroalimentare Tradizionale ed è inserito nella Carta di Qualità del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!
Zucca santa bellunese
Zucca santa bellunese (foto S. Sanson)
Intagli floreali nella Zucca santa bellunese
Gnocchi di Zucca (foto M. Dell'Agnola)

Zucca santa bellunese

Zucca santa bellunese (foto S. Sanson)

Nel Bellunese, la Zucca santa è la più classica e conosciuta tra le zucche grazie anche alle sue caratteristiche organolettiche.

La Zucca santa bellunese viene raccolta in autunno ed ha una forma voluminosa e rotonda, e appiattita all'apice, del peso medio di circa 3 kg. La buccia dura, di colore solitamente verde ma talvolta con sfumature rosee e ampie zone gialle, è costoluta e bitorzoluta, solcata da striature verticali.

La polpa è di colore giallo-arancio intenso, all'interno della quale vi sono numerosi semi bianchi; il suo sapore dolce la rende perfetta per qualsiasi tipo di preparazione, dai più comuni gnocchi ed il tradizionale risotto, fino ai saporiti dolci casalinghi come il pane alla zucca o il particolare gelato.

Nel 2011 è nato il Consorzio di Tutela della Zucca santa bellunese con lo scopo di valorizzare questo tipico prodotto; il Consorzio garantisce la qualità e la tracciabilità di questo ortaggio dalle impareggiabili caratteristiche e partecipa con il suo prodotto ogni anno alla famosa Sagra della Zucca organizzata dalla Pro Loco di Caorera, nel basso Feltrino in comune di Quero Vas.

La Zucca santa bellunese è un Prodotto Agroalimentare Tradizionale ed è inserito nella Carta di Qualità del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

I comuni I comuni
Scrigni di perle dolomitiche

Quero Vas
Quero crea una sorta di sbarramento naturale lungo il corso del fiume Piave che proprio qui ...

Parchi e riserve Parchi e riserve
Giardini preziosi tra le Dolomiti

Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi
La parte più meridionale delle Dolomiti fa parte del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi: un ...