Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Il Monte Pelmo

Il Monte Pelmo raggiunge i 3.168 m e si trova tra la Valle del Boite, la Val Zoldana e la Val Fiorentina.  Il monte è molto particolare e si articola in due cime principali: il Pelmo vero e proprio, a nord, e il Pelmetto (2.990 m) a sud. Osservato dal versante est, da dove si scorge con chiarezza l’ampio circo glaciale, appare simile ad un sedile: per questo motivo nel Bellunese viene chiamato  al Caregon de 'l Padreterno (il Trono del Padreterno).

Il Pelmo e La Croda da Lago sono il primo dei nove gruppi dolomitici ad essere riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e si estendono interamente in provincia di Belluno, tra Cadore, Zoldano e Ampezzano. L’area principale è composta dalla Forcella Ambrizzola con il Becco del Mezzodì a sud e dalla Croda da Lago a nord, dal lago di Federa (o lago da Lago) inserito per la sua vicinanza con la Croda da Lago e il Passo Giau.

Socio Fondatore

IT DE

Heart Cart Newsletter Go Search

Cart

Newsletter

Subscription

To subscribe please enter your email

Unsubscription

For unsubscribe from newsletter insert your email

Login

Please enter your e-mail and password

First time on Infodolomiti.it?

Start now. It's easy and fast!

Il Monte Pelmo


Il Monte Pelmo raggiunge i 3.168 m e si trova tra la Valle del Boite, la Val Zoldana e la Val Fiorentina.  Il monte è molto particolare e si articola in due cime principali: il Pelmo vero e proprio, a nord, e il Pelmetto (2.990 m) a sud. Osservato dal versante est, da dove si scorge con chiarezza l’ampio circo glaciale, appare simile ad un sedile: per questo motivo nel Bellunese viene chiamato  al Caregon de 'l Padreterno (il Trono del Padreterno).

Il Pelmo e La Croda da Lago sono il primo dei nove gruppi dolomitici ad essere riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e si estendono interamente in provincia di Belluno, tra Cadore, Zoldano e Ampezzano. L’area principale è composta dalla Forcella Ambrizzola con il Becco del Mezzodì a sud e dalla Croda da Lago a nord, dal lago di Federa (o lago da Lago) inserito per la sua vicinanza con la Croda da Lago e il Passo Giau.