Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Alta Via delle Dolomiti n. 3

L'Alta Via delle Dolomiti n. 3 si snoda lungo un percorso di circa 100 Km, costituito da 8 tappe, che collega Villabassa-Niederdorf in Pusterìa (BZ) a Longarone (BL).

Questa meravigliosa traversata tocca cinque gruppi dolomitici tra le Dolomiti Orientali e quelle Bellunesi, attraversando ambienti selvaggi e silenziosi.

Il percorso è raccomandato a buoni escursionisti e presenta notevoli dislivelli sia in salita che in discesa. Nei tratti più pericolosi è adeguatamente attrezzato.
Per gli escursionisti più esperti è possibile effettuare anche delle varianti al percorso classico, soprattutto nella prima parte della via. 

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!
Il colore cristallino del Lago di Sorapis
Contemplando la bellezza del paesaggio Dolomitico
Uno dei rifugi che si incontrano durante l'Alta Via n. 3
Verso valle
Lungo l'Alta Via n.3
Piccoli dettagli autunnali del bosco
Una distesa di Dolomiti si perde all'orizzonte
Il bivacco Vandelli
dalle distese dei pascoli alla cima delle vette
Seguendo l'Alta via n.3
la maestosità delle cattedrali di roccia
Le baite/casere in alta quota
Le acque cristalline dei laghi di montagna

Alta Via delle Dolomiti n. 3

la maestosita delle cattedrali di roccia

L'Alta Via delle Dolomiti n. 3 si snoda lungo un percorso di circa 100 Km, costituito da 8 tappe, che collega Villabassa-Niederdorf in Pusterìa (BZ) a Longarone (BL).

Questa meravigliosa traversata tocca cinque gruppi dolomitici tra le Dolomiti Orientali e quelle Bellunesi, attraversando ambienti selvaggi e silenziosi.

Il percorso è raccomandato a buoni escursionisti e presenta notevoli dislivelli sia in salita che in discesa. Nei tratti più pericolosi è adeguatamente attrezzato.
Per gli escursionisti più esperti è possibile effettuare anche delle varianti al percorso classico, soprattutto nella prima parte della via. 

Punti di interesse o tappe

I tappa – Da Villabassa-Niederdorf al Rifugio Vallandro-Durrensteiinhutte

  • Dislivello: 1500 m in salita e 620 m in discesa
  • Lunghezza: 17 km circa
  • Tempo di percorrenza: 8 ore
  • Sentiero: n. 27, 15, 16, 33, 30, 37, SS51
  • Difficoltà: EE

II tappa – Dal Rifugio Vallandro al Rifugio Vandelli

  • Dislivello: 370 m in salita e 980 m in discesa su sentiero
  • Lunghezza: 12 km circa su sentiero + 15 km in auto
  • Tempo di percorrenza: 5 ore + tempo di percorrenza del collegamento in auto
  • Sentiero: n. 34, SS48b e n. 48, 215
  • Difficoltà: EE, breve EA

III tappa – Dal Rifugio Vandelli a San Vito di Cadore

  • Dislivello: 600 m in salita e 1505 m in discesa
  • Lunghezza: 18 km circa
  • Tempo di percorrenza: 7 ore
  • Sentiero: n. 215, 216, 223, 214, 426
  • Difficoltà: EE, breve EA

IV tappa – Da San Vito di Cadore al Rifugio Venezia

  • Dislivello: 990 m in salita e 55 m in discesa
  • Lunghezza: 10 km circa
  • Tempo di percorrenza: 3 ore e 30 minuti
  • Sentiero: n. 470
  • Difficoltà: E

V tappa – Dal Rifugio Venezia al Rifugio Reamuro-Forcella Cibiana

  • Dislivello: 500 m in salita e 900 m in discesa
  • Lunghezza: 15 km circa
  • Tempo di percorrenza: 6 ore
  • Sentiero: n. 471, 475, 493, 456, 494, 478, 479
  • Difficoltà: EE

VI tappa – Dal Rifugio Reamuro-Forcella Cibiana al Rifugio Casera di Bosconero

  • Dislivello: 460 m in salita e 540 m in discesa
  • Lunghezza: 6 km circa
  • Tempo di percorrenza: 3 ore e 30 minuti
  • Sentiero: n. 483, 485
  • Difficoltà: EE

VII tappa – Dal Rifugio Casera di Bosconero al Bivacco Tovanella per il Viaz de le Ponte

  • Dislivello: 1040 m in salita e 820 m in discesa
  • Lunghezza: 8 km circa
  • Tempo di percorrenza: 5 ore
  • Sentiero: n. 490, 482
  • Difficoltà: EE, tratto EEA

VIII tappa – Dal Bivacco Tovanella a Longarone

  • Dislivello: 150 m in salita e 1365 per scendere a Longarone
  • Lunghezza: 10 km circa
  • Tempo di percorrenza: 3 ore
  • Sentiero: n. 482
  • Difficoltà: E, T 

Altre informazioni

Alta Via n. 3 delle Dolomiti

  • Luogo di partenza: Villabassa-Niederdorf (BZ)
  • Luogo di arrivo: Longarone (BL)
  • Giorni di percorrenza: 8
  • Lunghezza del Percorso: 100 km circa
  • Rifugi lungo il percorso principale: 8
  • Bivacchi lungo il percorso principale: 1
  • Ristori lungo il percorso principale: 7
  • Tappa più lunga: da Villabassa-Niederdorf el Rifugio Vallandro - I tappa - tempo di percorrenza 8 ore
  • Tappa più breve:Da San Vito di Cadore al Rifugio Venezia- tappa IV - tempo di percorrenza 3 ore e 30 minuti
  • Tempo totale di percorrenza: 41 ore, escluse le varianti
  • Difficoltà: E, EE, brevi tratti EEA
  • Dislivello totale in salita:6200 m circa
  • Dislivello totale in discesa: 6800 m circa
  • Dislivello massimo in salita: 1500 m, da Villabassa-Niederdorf al Rifugio Vallandro
  • Dislivello massimo in discesa: 1505 m, dal Rifugio Vandelli a San Vito di Cadore
  • Quota massima: Forcella Ciadin del Loudo, 2378 m
  • Quota minima: Longarone, 474 m
  • Gruppi dolomitici interessati: 5
  • Periodo apertura rifugi: 20 giugno 20 settembre
  • Segnaletica: buona ovunque
  • Periodo consigliato: da fine giugno a fine settembre 

Allegati