Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Tappa 22: da Vigo di Cadore a Lorenzago

Questa tappa ha inizio dal paese di Vigo di Cadore, dove è consigliata una visita alla cappella di S. Orsola, importante dal punto di vista storico e artistico poiché conserva al suo interno un ciclo di affreschi del XIV secolo e un altare ligneo realizzato da Michael Parth, uno dei pochi Flügealtar tardogotici tedeschi ancora presenti nel territorio cadorino (informarsi sugli orari di apertura e per una visita guidata). Oltre alla cappella si consigliano di visitare anche la Pieve di S. Martino e la chiesa della Madonna della Difesa.

Dal centro di Vigo di Cadore si prosegue verso Laggio. Per chi non avesse percorso la tappa precedente si consiglia di fare una digressione e visitare la chiesa di S. Antonio a Laggio e, proseguendo verso Cima Campigotto, la chiesetta di S. Margherita di Salagona.
Ritornando sui propri passi, a Laggio, nei pressi di una curva dove è visibile la segnalazione per un’area pic-nic attrezzata, si imbocca una stradina in discesa denominata “strada de Rin” che costeggia un ruscello.
Una volta percorsa la stradina si lascia il paesino di Pelos alla propria destra e si svolta a sinistra seguendo la carrareccia che porta al ponte sul torrente Piova.

Dopo il ponte sulla sinistra si intraprende la “strada delle Ciope” che conduce a Lorenzago.
Nel centro di Lorenzago, cittadina nota dal punto di vista religioso per essere stata meta prescelta da Papa Giovanni Paolo II per le proprie vacanze estive, si consiglia di visitare la chiesa dedicata ai SS. Ermagora e Fortunato con il vicino campanile, nonché il Museo dei Papi.

Digressione: Durante questa tappa è possibile intraprendere anche un percorso più ampio, costituito dal “sentiero Papa Giovanni Paolo II” che sale verso il passo della Mauria, ripercorrendo i luoghi in cui il pontefice era solito passeggiare durante le sue giornate di vacanza in montagna.
 

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Tappa 22: da Vigo di Cadore a Lorenzago

Questa tappa ha inizio dal paese di Vigo di Cadore, dove è consigliata una visita alla cappella di S. Orsola, importante dal punto di vista storico e artistico poiché conserva al suo interno un ciclo di affreschi del XIV secolo e un altare ligneo realizzato da Michael Parth, uno dei pochi Flügealtar tardogotici tedeschi ancora presenti nel territorio cadorino (informarsi sugli orari di apertura e per una visita guidata). Oltre alla cappella si consigliano di visitare anche la Pieve di S. Martino e la chiesa della Madonna della Difesa.

Dal centro di Vigo di Cadore si prosegue verso Laggio. Per chi non avesse percorso la tappa precedente si consiglia di fare una digressione e visitare la chiesa di S. Antonio a Laggio e, proseguendo verso Cima Campigotto, la chiesetta di S. Margherita di Salagona.
Ritornando sui propri passi, a Laggio, nei pressi di una curva dove è visibile la segnalazione per un’area pic-nic attrezzata, si imbocca una stradina in discesa denominata “strada de Rin” che costeggia un ruscello.
Una volta percorsa la stradina si lascia il paesino di Pelos alla propria destra e si svolta a sinistra seguendo la carrareccia che porta al ponte sul torrente Piova.

Dopo il ponte sulla sinistra si intraprende la “strada delle Ciope” che conduce a Lorenzago.
Nel centro di Lorenzago, cittadina nota dal punto di vista religioso per essere stata meta prescelta da Papa Giovanni Paolo II per le proprie vacanze estive, si consiglia di visitare la chiesa dedicata ai SS. Ermagora e Fortunato con il vicino campanile, nonché il Museo dei Papi.

Digressione: Durante questa tappa è possibile intraprendere anche un percorso più ampio, costituito dal “sentiero Papa Giovanni Paolo II” che sale verso il passo della Mauria, ripercorrendo i luoghi in cui il pontefice era solito passeggiare durante le sue giornate di vacanza in montagna.
 

Altre informazioni

Dislivello: 200 m in discesa, 100 m in salita
Vigo di Cadore (936 m) – Lorenzago (883 m)
 



Periodo consigliato

Da maggio a ottobre


Contatti

Emaile-mail

wwwweb