Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Anello storico - naturalistico del monte Grappa

Il percorso Anello storico-naturalistico del Grappa attraversa sentieri e mulattiere sulla sommità del monte Grappa, teatro della Grande Guerra, ed è progettato con una serie di pannelli didattici che presentano la ricca flora e la variegata fauna della zona.

L'itinerario in provincia di Belluno parte dal Rifugio Bocchette di Mezzo raggiungibile da Seren del Grappa (BL), passando per Ca' Tasson, Cason dei Lebi, si prosegue verso la conca delle Giarine e lungo la mulattiera Cadorna.

Si può poi proseguire lungo il sentiero CAI n. 56 fino a Cima Grappa dove è da non perdere una visita al Sacrario inaugurato il 22 settembre 1935 ospita i resti di 22.910 soldati sia italiani che austriaci caduti durante la Grande Guerra.

Il Monte Grappa è nato nel fondo di un antico mare come testimoniano le rocce sedimentarie che lo formano. La flora della zona è ricca e varia, con oltre 1400 specie vegetali; tale grandiosa presenza è dovuta alla particolare posizione del Grappa, che si erge dalla pianura sino a quasi 1800 metri, passando da un ambiente mediterraneo con la presenza dell'olivo, fino ad arrivare ai grandi prati passando per i boschi di carpino, faggio ed abete rosso.

L’importanza ed unicità di questo insieme di piante ed animali ha portato all’istituzione sul Massiccio del Grappa di aree protette comunitarie (ZPS, SIC) per un totale di quasi 22.500 ettari.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Anello storico - naturalistico del monte Grappa

Il percorso Anello storico-naturalistico del Grappa attraversa sentieri e mulattiere sulla sommità del monte Grappa, teatro della Grande Guerra, ed è progettato con una serie di pannelli didattici che presentano la ricca flora e la variegata fauna della zona.

L'itinerario in provincia di Belluno parte dal Rifugio Bocchette di Mezzo raggiungibile da Seren del Grappa (BL), passando per Ca' Tasson, Cason dei Lebi, si prosegue verso la conca delle Giarine e lungo la mulattiera Cadorna.

Si può poi proseguire lungo il sentiero CAI n. 56 fino a Cima Grappa dove è da non perdere una visita al Sacrario inaugurato il 22 settembre 1935 ospita i resti di 22.910 soldati sia italiani che austriaci caduti durante la Grande Guerra.

Il Monte Grappa è nato nel fondo di un antico mare come testimoniano le rocce sedimentarie che lo formano. La flora della zona è ricca e varia, con oltre 1400 specie vegetali; tale grandiosa presenza è dovuta alla particolare posizione del Grappa, che si erge dalla pianura sino a quasi 1800 metri, passando da un ambiente mediterraneo con la presenza dell'olivo, fino ad arrivare ai grandi prati passando per i boschi di carpino, faggio ed abete rosso.

L’importanza ed unicità di questo insieme di piante ed animali ha portato all’istituzione sul Massiccio del Grappa di aree protette comunitarie (ZPS, SIC) per un totale di quasi 22.500 ettari.





Dormire e mangiare



Periodo consigliato

Da giugno a ottobre.


Zona

Feltrino


Difficoltà

Media


Caratteristiche del terreno

Sterrato / ghiaino


Contatti

Teltel +39 (0)439 440 13

Faxfax +39 (0)439 394 147

Emaile-mail

wwwweb