Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Cansiglio

Tambre è la più elevata stazione turistica della vasta conca dell’Alpago, a dieci chilometri dalle zone sciistiche che si trovano sul pianoro del Cansiglio al centro di un vasto altopiano fitto di abetaie e di faggete dove gli appassionati dello sci di fondo possono addentrarsi in un ambiente di straordinaria bellezza. Più di venti i chilometri di tracciati (anche con una pista illuminata) in una delle foreste più belle d'Italia, il Cansiglio, magari praticando lo skijoring, tra faggi, abeti e radure che si aprono ampie lungo il percorso, dove è facile scoprire le orme di una fauna preziosa e, fortunatamente, ancora abbondante.

Oltre alla pratica dello sci il Cansiglio offre la possibilità di praticare lo sleddog: in Pian Osteria vi sono diversi percorsi da 2 a 12 km sulle piste sede di gare internazionali.

Sono illimitate le possibilità di praticare passeggiate con le ciaspe o lo sci escursionistico dai mille metri di quota in su (dalla cima Palantina al monte Cavallo è una “classica” via frequentata dagli sci alpinisti). Da anni qui si svolge una gara di scialpinismo a tecnica classica, la “Transcavallo”, riconosciuta quale competizione di rilievo nel panorama mondiale di questa disciplina.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Cansiglio

Cansiglio invernale foto di Luca Gusso

Tambre è la più elevata stazione turistica della vasta conca dell’Alpago, a dieci chilometri dalle zone sciistiche che si trovano sul pianoro del Cansiglio al centro di un vasto altopiano fitto di abetaie e di faggete dove gli appassionati dello sci di fondo possono addentrarsi in un ambiente di straordinaria bellezza. Più di venti i chilometri di tracciati (anche con una pista illuminata) in una delle foreste più belle d'Italia, il Cansiglio, magari praticando lo skijoring, tra faggi, abeti e radure che si aprono ampie lungo il percorso, dove è facile scoprire le orme di una fauna preziosa e, fortunatamente, ancora abbondante.

Oltre alla pratica dello sci il Cansiglio offre la possibilità di praticare lo sleddog: in Pian Osteria vi sono diversi percorsi da 2 a 12 km sulle piste sede di gare internazionali.

Sono illimitate le possibilità di praticare passeggiate con le ciaspe o lo sci escursionistico dai mille metri di quota in su (dalla cima Palantina al monte Cavallo è una “classica” via frequentata dagli sci alpinisti). Da anni qui si svolge una gara di scialpinismo a tecnica classica, la “Transcavallo”, riconosciuta quale competizione di rilievo nel panorama mondiale di questa disciplina.