Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Comelico

Nella Val Comelico, valle immerse nella natura incontaminata, al confine con la Val Pusteria in Alto Adige e l’Austria la pratica dello sci di fondo vanta una lunga tradizione.

E' la terra dei campioni olimpionici come Maurilio De Zolt e la più attuale Virginia De Martin.

In Val Comelico le piste si snodano per oltre 40 km lungo il meraviglioso circuito che dallo Stadio del Fondo risalgono sino alla Val Grande, lungo splendidi falsipiani di abetaie secolari attraversare il corso delle acque solforose, per poi ritornare all’interno dello stadio del Fondo, nella magnifica conca di Padola di Comelico Superiore, il tutto racchiuso nelle Dolomiti patrimonio UNESCO.

Tracciati facili o più impegnativi che sono perfettamente battuti sia per lo skating che per la tecnica classica, inoltre è disponibile la pista Tavella, un anello illuminato di 2,5 km, che permette la frequentazione della pista in notturna (fino alle 21).

Inoltre vi sono decine di chilometri di percorsi battuti per comode e suggestive passeggiate a piedi sulla neve o con le ciaspe per conoscere questa splendida e incontaminata valle.

Il comprensorio aderisce al circuito Dolomiti Nordicski.

Un'interessante occasione per visitare queste terre è sicuramente la tradizionale Mascherata di S.Apollonia, momenti in cui sfilano i tipici personaggi della Matazera e Lachè, figure vestite con splendidi costumi che procedono a passi cortissimi danzando sull’aria delle melodie suonate dal gruppo di musicanti che li segue.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Comelico

Pietro Piller Cottrer in pista a Padola

Nella Val Comelico, valle immerse nella natura incontaminata, al confine con la Val Pusteria in Alto Adige e l’Austria la pratica dello sci di fondo vanta una lunga tradizione.

E' la terra dei campioni olimpionici come Maurilio De Zolt e la più attuale Virginia De Martin.

In Val Comelico le piste si snodano per oltre 40 km lungo il meraviglioso circuito che dallo Stadio del Fondo risalgono sino alla Val Grande, lungo splendidi falsipiani di abetaie secolari attraversare il corso delle acque solforose, per poi ritornare all’interno dello stadio del Fondo, nella magnifica conca di Padola di Comelico Superiore, il tutto racchiuso nelle Dolomiti patrimonio UNESCO.

Tracciati facili o più impegnativi che sono perfettamente battuti sia per lo skating che per la tecnica classica, inoltre è disponibile la pista Tavella, un anello illuminato di 2,5 km, che permette la frequentazione della pista in notturna (fino alle 21).

Inoltre vi sono decine di chilometri di percorsi battuti per comode e suggestive passeggiate a piedi sulla neve o con le ciaspe per conoscere questa splendida e incontaminata valle.

Il comprensorio aderisce al circuito Dolomiti Nordicski.

Un'interessante occasione per visitare queste terre è sicuramente la tradizionale Mascherata di S.Apollonia, momenti in cui sfilano i tipici personaggi della Matazera e Lachè, figure vestite con splendidi costumi che procedono a passi cortissimi danzando sull’aria delle melodie suonate dal gruppo di musicanti che li segue.