Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Valbelluna

 

La Valbelluna copre l'area meridionale della provincia di Belluno, estendendosi da nord-ovest a sud lungo il corso del fiume Piave. Delimitata a nord dal Gruppo della Schiara, dal Monte Serva, dai Monti del Sole e a sud dalle Prealpi Bellunesi, questa splendida valle offre la possibilità di vivere appieno la magia della montagna, a pochi chilometri dalla pianura veneta, con panorama privilegiato sulle Dolomiti.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Valbelluna

Nevegàl, Monte Serva, Monte Schiara, Vedana, lago del Mis, Vajont, Cajada, Valmorel, San Boldo, Praderadego, Zumelle, Pian di Coltura, Val Gallina

 

La Valbelluna copre l'area meridionale della provincia di Belluno, estendendosi da nord-ovest a sud lungo il corso del fiume Piave. Delimitata a nord dal Gruppo della Schiara, dal Monte Serva, dai Monti del Sole e a sud dalle Prealpi Bellunesi, questa splendida valle offre la possibilità di vivere appieno la magia della montagna, a pochi chilometri dalla pianura veneta, con panorama privilegiato sulle Dolomiti.

Cosa fare

L'Alpe del Nevegal: grazie alla sua vicinanza all’uscita autostradale, il Nevegàl è meta prediletta dagli abitanti della pianura veneta per le proprie vacanze. Esso si affaccia come un terrazzo sulle Dolomiti, offrendo una splendida vista sulle vette dolomitiche, sulla città di Belluno e sull’intera valle del Piave. Dalla cima del Visentin, volgendo lo sguardo verso sud nelle giornate più limpide, si scorge la laguna veneta e la sagoma del campanile di S. Marco.

Durante l'inverno offre 20 km di piste per lo sci alpino, con la possibilità di sciare anche in notturna. Si va dalle piste più impegnative e tecniche sino all'ampio e sempre soleggiato campo scuola dove i bravissimi maestri del Nevegal offrono, a chi si avvicina per la prima volta a questo sport ed ai bambini in particolare, la soluzione ideale per imparare a sciare divertendosi.

Non solo sci: l'Alpe del Nevegal in inverno non è però solo sci da discesa. Sono una decina i chilometri di percorso per chi sceglie lo sci di fondo e tantissimi gli itinerari per camminare sulla neve, anche con le ciaspe. Molte le opportunità anche per lo sci da alpinismo e, per gli amanti del brivido, le guide locali organizzano passeggiate con ramponi lungo il canyon ghiacciato del Brent de l’Art, nei pressi di Trichiana.

Camminare in Valbelluna: la Valbelluna è luogo ideale per una vacanza a contatto con la natura anche nel periodo primaverile ed estivo. L'Alpe del Nevegal offre ben 100 km di percorsi, da intraprendere a piedi o in mountain bike, ed innumerevoli sono gli itinerari lungo la dorsale prealpina della sinistra Piave, da esplorare anche a cavallo. Sulla destra Piave, oltre al sentiero naturalistico “Zanardo” a la Stanga, piacevoli sono le escursioni al monte Peron, alla Pala Alta, alla chiesetta di S. Giorgio. Da non perdere lo spettacolo della fioritura sul monte Serva, colline di Zelant e Pian di Coltura.

Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi: splendidi gli itinerari che si snodano nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, con mille opportunità di scoprirne fauna, flora e cultura , anche in bicicletta: da soli o con guida. Si tratta della più estesa area "selvaggia" del nord-est italiano, ove permangono grandi elementi di naturalità paesaggistica, condizione per una biodiversità di altissimo livello. Altri preziosi gioielli naturalistici sono la Riserva integrale di Monte Faverghera con il Giardino Botanico delle Alpi Orientali e i biotopi di Valmorel e Vedana. I numerosi torrenti della Valbelluna sono d’estate mete ideali per gli appassionati di torrentismo, kajak, canoa e, naturalmente, pesca sportiva.  

Percorsi in quota: nel Gruppo della Schiara, un facile itinerario conduce da La Muda al rifugio Bianchét, mentre un sentiero escursionistico da Bolzano Bellunese sale al rifugio 7° Alpini ripercorrendo l’ultimo tratto dell’Alta Via n. 1 delle Dolomiti. Molto apprezzate e frequentate sono anche l’Alta Via n. 3 che termina a Longarone, luogo della memoria del Vajont e le palestre di roccia, da Soverzene a Soccher fino alla Val Bruna. L’aeroporto turistico di Belluno, teatro di competizioni internazionali di paracadutismo, offre emozionanti voli sulle Dolomiti; veri brividi ad alta quota!

I comuni I comuni
Scrigni di perle dolomitiche

Belluno
Belluno sorge su un promontorio situato alla confluenza tra il torrente Ardo ed il fiume Piave, ...

Lentiai
Lentiai, posizionato sulla sponda sinistra del fiume Piave, ospita la Chiesa Arcipretale di ...

Limana
Limana si allarga fino alle Prealpi, al confine con il Trevigiano, e da sempre è stato luogo ...

Longarone
Longarone sorge nel punto di incontro tra la valle del Piave e la Val di Zoldo, al confine ...

Mel
Mel, comune bandiera arancione del Touring Club Italiano, si trova al centro di un territorio ...

Ponte nelle Alpi
Ponte nelle Alpi rappresenta punto di passaggio obbligato per chi vuol raggiungere la Valbelluna ...

Sedico
Sedico è ricco di storia e di insediamenti antichi che affondano le radici nei secoli a partire ...

Sospirolo
Sospirolo ha un territorio costellato da peculiari borghi attraverso cui passava la Via degli ...

Soverzene
Piccolo comune che sorge nei pressi di Pian di Vedoja, è noto soprattutto per la particolare ...

Trichiana
Trichiana sorge all’incrocio tra il Passo San Boldo, antico collegamento con Vittorio Veneto, ...



Come arrivare

  • in automobile
    • da nord: da Bolzano-Trento-Verona autostrada A22 del Brennero, uscita Trento, poi si prosegue su SS47 direzione Belluno
    • da sud: da Venezia autostrada A27 fino all’uscita Belluno
  • in pullman: a Belluno, di fronte alla stazione dei treni, si trova la stazione dei pullman con corse da fuori provincia e verso le località interne servite con autolinee Dolomitibus
  • in treno: il capoluogo Belluno è raggiungibile in treno da Venezia e Padova
  • in aereo: Venezia “Marco Polo”, 109 km - Treviso “Antonio Canova”, 87 km - Verona “Valerio Catullo”, 219 km.