Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Commemorazione del Vajont

Ogni anno, il 9 ottobre, il paese di Longarone è coinvolto in una serie di eventi commemorativi dedicati alla catastrofe del Vajont e all’ingente numero di vittime che provocò.

Longarone e le zone limitrofe, infatti, furono colpite proprio il 9 ottobre 1963 da un evento tragico tristemente noto, che rase al suolo l’intera zona provocando circa 2.000 vittime. Un frana staccatesi dal monte Toc si riversò nel bacino arginato dall’imponente diga realizzata nella Val Vajont, creando un’immensa ondata che spazzò via le aree circostanti ed in particolare Longarone.

La giornata del 9 ottobre, data di lutto cittadino per il paese, è ricca di eventi commemorativi.
Presso il Municipio ha luogo una commemorazione civile con la presenza della autorità, dei superstiti e di tutta la popolazione, per non dimenticare la tragedia, mentre nella chiesa di Longarone vengono celebrate due messe, una delle quali termina la sera con il suono delle campane alle ore 22.42, orario in cui si è verificata la catastrofe.

Durante questo periodo, sia Longarone che gli altri Comuni interessati dal disastro propongono una serie di eventi, tra cui concerti e mostre d’arte dedicate alla tematica, e visite guidate all’imponente diga, al suggestivo cimitero di Fortogna e alle realtà museali dedicate alla tragica vicenda.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Commemorazione del Vajont

Ogni anno, il 9 ottobre, il paese di Longarone è coinvolto in una serie di eventi commemorativi dedicati alla catastrofe del Vajont e all’ingente numero di vittime che provocò.

Longarone e le zone limitrofe, infatti, furono colpite proprio il 9 ottobre 1963 da un evento tragico tristemente noto, che rase al suolo l’intera zona provocando circa 2.000 vittime. Un frana staccatesi dal monte Toc si riversò nel bacino arginato dall’imponente diga realizzata nella Val Vajont, creando un’immensa ondata che spazzò via le aree circostanti ed in particolare Longarone.

La giornata del 9 ottobre, data di lutto cittadino per il paese, è ricca di eventi commemorativi.
Presso il Municipio ha luogo una commemorazione civile con la presenza della autorità, dei superstiti e di tutta la popolazione, per non dimenticare la tragedia, mentre nella chiesa di Longarone vengono celebrate due messe, una delle quali termina la sera con il suono delle campane alle ore 22.42, orario in cui si è verificata la catastrofe.

Durante questo periodo, sia Longarone che gli altri Comuni interessati dal disastro propongono una serie di eventi, tra cui concerti e mostre d’arte dedicate alla tematica, e visite guidate all’imponente diga, al suggestivo cimitero di Fortogna e alle realtà museali dedicate alla tragica vicenda.



Dove

Longarone e dintorni


Quando

Il 9 ottobre