Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Ho giocato a carte con l'assassino

Sergio Saviane, giornalista e scrittore, a pochi giorni dal suo definitivo ritorno in Veneto, nella pace di Castelcucco, vicino ad Asolo,  rientra nella sua casa romana sulla Flaminia dopo aver mangiato e bevuto troppo. Il peso del cibo e dell’alcool lo portano a ricordare i misteri di Alleghe, il suo primo soggiorno da adolescente e le ripetute vacanze successive. Fino alla pubblicazione de “I misteri di Alleghe” nel 1964.

Non potendo prendere sonno, Saviane ricostruisce la storia dei delitti di Alleghe, prima quasi da cronista, poi immedesimandosi nei vari personaggi: le incolpevoli vittime Emma e Carolina, ma anche il marito di lei Aldo, macellaio e assassino. In un crescendo rossiniano Roberto Faoro, l’attore che sulla scena è Saviane, tocca le corde della commedia e del dramma, fino all’atto d’accusa ai quattro condannati per gli atroci delitti all’ombra del Civetta.

I colpevoli sono colpevoli, si sa, ma colpevoli siamo anche tutti noi, quando vediamo e non parliamo, quando per quieto vivere , chiudiamo gli occhi.
Complicità del silenzio.

Prevendite a partire dal 15 aprile presso Radio Più di Taibon Agordino e presso gli uffici I.A.T di Alleghe e Falcade.


Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Ho giocato a carte con l'assassino

Altri appuntamenti
spettacolo sergio saviane

Sergio Saviane, giornalista e scrittore, a pochi giorni dal suo definitivo ritorno in Veneto, nella pace di Castelcucco, vicino ad Asolo,  rientra nella sua casa romana sulla Flaminia dopo aver mangiato e bevuto troppo. Il peso del cibo e dell’alcool lo portano a ricordare i misteri di Alleghe, il suo primo soggiorno da adolescente e le ripetute vacanze successive. Fino alla pubblicazione de “I misteri di Alleghe” nel 1964.

Non potendo prendere sonno, Saviane ricostruisce la storia dei delitti di Alleghe, prima quasi da cronista, poi immedesimandosi nei vari personaggi: le incolpevoli vittime Emma e Carolina, ma anche il marito di lei Aldo, macellaio e assassino. In un crescendo rossiniano Roberto Faoro, l’attore che sulla scena è Saviane, tocca le corde della commedia e del dramma, fino all’atto d’accusa ai quattro condannati per gli atroci delitti all’ombra del Civetta.

I colpevoli sono colpevoli, si sa, ma colpevoli siamo anche tutti noi, quando vediamo e non parliamo, quando per quieto vivere , chiudiamo gli occhi.
Complicità del silenzio.

Prevendite a partire dal 15 aprile presso Radio Più di Taibon Agordino e presso gli uffici I.A.T di Alleghe e Falcade.



Allegati



Informazioni

IAT Falcade
Piazza Municipio, 17
32020
Falcade IT

Teltel (0039) 0437590116

Faxfax (0039) 0437599062

Emaile-mail


Sede

Casa della Gioventù
via Trento, 18 Caviola
32020 IT


Quando

Dal 27/04/2019 al 28/04/2019
Domenica alle 18:00
Sabato alle 21:00