Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Mio eroe di Giuliana Musso

Secondo appuntamento in cartellone per la IV edizione di Belluno Miraggi. “… uno sguardo etico e politico, un discorso pacato e intelligente sui paradossi, i conflitti di potere, sulla mancanza di risposte che abbiano un senso, un valore per tutti”. KRAPP’S LAST POST, marzo 2017 Il tema generale è la guerra contemporanea, il soggetto è ispirato alla biografia di alcuni dei 53 militari italiani caduti in Afghanistan durante la missione ISAF (2001- 2014), la voce è quella delle loro madri. Le madri testimoniano con devozione la vita dei figli che non ci sono più costruiscono un altare di memorie personali che trabocca di un naturale amore per la vita. Nell’alveo di questi racconti intimi, a tratti lievi a tratti drammatici, prende però forza e si fa spazio un discorso etico e politico. In Mio Eroe, la voce stigmatizzata della madre dolorosa, da sempre sequestrata nello spazio dei sentimenti, si apre un varco, esce dagli stereotipi, e si pone interrogativi puntuali sulla logica della guerra, sull’origine della violenza come sistema di soluzione dei conflitti, sul mito dell’eroe e sulla sacralità della vita umana.
Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Mio eroe di Giuliana Musso

Teatro
Mio Eroe di Giuliana Musso 1 Secondo appuntamento in cartellone per la IV edizione di Belluno Miraggi. “… uno sguardo etico e politico, un discorso pacato e intelligente sui paradossi, i conflitti di potere, sulla mancanza di risposte che abbiano un senso, un valore per tutti”. KRAPP’S LAST POST, marzo 2017 Il tema generale è la guerra contemporanea, il soggetto è ispirato alla biografia di alcuni dei 53 militari italiani caduti in Afghanistan durante la missione ISAF (2001- 2014), la voce è quella delle loro madri. Le madri testimoniano con devozione la vita dei figli che non ci sono più costruiscono un altare di memorie personali che trabocca di un naturale amore per la vita. Nell’alveo di questi racconti intimi, a tratti lievi a tratti drammatici, prende però forza e si fa spazio un discorso etico e politico. In Mio Eroe, la voce stigmatizzata della madre dolorosa, da sempre sequestrata nello spazio dei sentimenti, si apre un varco, esce dagli stereotipi, e si pone interrogativi puntuali sulla logica della guerra, sull’origine della violenza come sistema di soluzione dei conflitti, sul mito dell’eroe e sulla sacralità della vita umana.

Allegati



Dove

Belluno - Teatro Comunale di Belluno - Piazza Vittorio Emanuele II
Belluno


Quando

Dal 16/12/2017 al 16/12/2017
dalle 21:00 alle 22:30


Organizzato da:

SlowMachine www.slowmachine.org biglietteria@slowmachine.org Tel.3289252116


Contatti

Emaile-mail

wwwweb