Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Auronzo di Cadore

Tra Cortina, Comelico e Alta Pusteria è situato il comune di Auronzo di Cadore (864 m), poco distante da Cima Gogna, sulla riva del lago di Santa Caterina.
Circondato dalle vette più belle delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità, come il Gruppo montuoso delle Marmarole, il Monte Popera, i Cadini di Misurina, le Tre Cime di Lavaredo, il Monte Piana, il Sorapiss e il Monte Cristallo, sorge in un’eccellente posizione affacciata sul Cadore.
È suddiviso in tre frazioni principali (Villagrande, Villapiccola e Villanova), e i primi insediamenti nel luogo risalgono probabilmente all’epoca romana. Distrutto da un grave incendio nel corso dell’Ottocento, venne ricostruito sostituendo gran parte delle tipiche strutture in legno, di cui oggi possiamo ancora trovare qualche testimonianza, con abitazioni in pietra.

Interessanti dal punto di vista culturale ed artistico alcune chiese come la settecentesca Chiesa di Santa Giustina a Villagrande, che conserva al suo interno opere di Giovanni De Min, Tomaso Da Rin e di alcuni artisti friulani come Pischiutta e Mattiussi.

Auronzo ospita anche la “perla delle Dolomiti”, Misurina, situata sulle sponde dell’omonimo lago (1756 m) sul quale si affacciano le cime più suggestive delle Dolomiti Bellunesi. Meta nota come “oasi del buon respiro” per il particolare microclima benefico che presenta, è anche il luogo ideale per trascorrere qualche momento di relax e non solo.

Auronzo di Cadore offre molteplici attività di svago adatte ad ogni target: dalle piacevoli passeggiate nei pressi del lago alle escursioni più impegnative sui monti circostanti, dagli sport nautici ai corsi di equitazione, ed ospita manifestazioni internazionali di canoa e dragon boat. Molto frequentata in estate è la località Palus S. Marco, famoso bosco donato dai Cadorini alla Repubblica della Serenissima, situato all’interno della Riserva Naturale Orientata della Somadida, buon punto di partenza per escursioni, ove si trovano anche numerosi rifugi e bivacchi per una piacevole sosta.
Adatti ai più piccoli il Tre Cime Adventure Park e la scuola di sci del Monte Agudo, nella stagione invernale.
Da visitare anche il Museo Multitematico di Palazzo Corte Metto, dove viene raccontata la storia geologica, mineraria e archeologica della Valle d’Ansiei.
 

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!
Il magnifico paesaggio autunnale del Cadore
Il Parco Avventura di Auronzo
Il lago di Misurina
Una passeggiata di nordic walking
Auronzo al tramonto (foto Nicola Bombassei)
La pista di bob di Auronzo
Tramonto sulle montagne intorno ad Auronzo

Auronzo di Cadore

Misurina dall'alto (foto Nicola Bombassei)

Tra Cortina, Comelico e Alta Pusteria è situato il comune di Auronzo di Cadore (864 m), poco distante da Cima Gogna, sulla riva del lago di Santa Caterina.
Circondato dalle vette più belle delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità, come il Gruppo montuoso delle Marmarole, il Monte Popera, i Cadini di Misurina, le Tre Cime di Lavaredo, il Monte Piana, il Sorapiss e il Monte Cristallo, sorge in un’eccellente posizione affacciata sul Cadore.
È suddiviso in tre frazioni principali (Villagrande, Villapiccola e Villanova), e i primi insediamenti nel luogo risalgono probabilmente all’epoca romana. Distrutto da un grave incendio nel corso dell’Ottocento, venne ricostruito sostituendo gran parte delle tipiche strutture in legno, di cui oggi possiamo ancora trovare qualche testimonianza, con abitazioni in pietra.

Interessanti dal punto di vista culturale ed artistico alcune chiese come la settecentesca Chiesa di Santa Giustina a Villagrande, che conserva al suo interno opere di Giovanni De Min, Tomaso Da Rin e di alcuni artisti friulani come Pischiutta e Mattiussi.

Auronzo ospita anche la “perla delle Dolomiti”, Misurina, situata sulle sponde dell’omonimo lago (1756 m) sul quale si affacciano le cime più suggestive delle Dolomiti Bellunesi. Meta nota come “oasi del buon respiro” per il particolare microclima benefico che presenta, è anche il luogo ideale per trascorrere qualche momento di relax e non solo.

Auronzo di Cadore offre molteplici attività di svago adatte ad ogni target: dalle piacevoli passeggiate nei pressi del lago alle escursioni più impegnative sui monti circostanti, dagli sport nautici ai corsi di equitazione, ed ospita manifestazioni internazionali di canoa e dragon boat. Molto frequentata in estate è la località Palus S. Marco, famoso bosco donato dai Cadorini alla Repubblica della Serenissima, situato all’interno della Riserva Naturale Orientata della Somadida, buon punto di partenza per escursioni, ove si trovano anche numerosi rifugi e bivacchi per una piacevole sosta.
Adatti ai più piccoli il Tre Cime Adventure Park e la scuola di sci del Monte Agudo, nella stagione invernale.
Da visitare anche il Museo Multitematico di Palazzo Corte Metto, dove viene raccontata la storia geologica, mineraria e archeologica della Valle d’Ansiei.
 





Dormire e mangiare


Dolomiti da vedere


Vacanza attiva


Info