Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

San Gregorio nelle Alpi

Posto a 530 m s.l.m., San Gregorio nelle Alpi domina un territorio che si allunga a partire dal confine con il comune di Santa Giustina, fino a comprendere verso nord le pendici e la cima del Monte Pizzocco. Ad ovest, il torrente Vesès segna il limite territoriale e fu fondamentale corso d’acqua che nei secoli diede energia a numerosi opifici idraulici – segherie, officine meccaniche, mulini – oggi riscoperti grazie ad un interessante percorso ciclopedonale che giunge sino all’Ostello Altanon, ubicato all'interno del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

Il territorio comunale è costellato di numerosi borghi che conservano alcune abitazioni tradizionali, ma anche ville padronali e molte chiese, scrigno di tanti tesori d’arte. Tra questi il paesino di Paderno ospita la cinquecentesca Villa Sandi, probabile recupero di un piccolo castello, e la chiesa parrocchiale dedicata a San Lucano, vescovo di Bressanone, costruita nel Seicento. A Fumach bell'esempio di costruzione signorile è villa Romagno ora Villabruna.


San Gregorio ha la fortuna di ospitare nella sua chiesa un’eccezionale pala realizzata nel 1519 da Alessandro Bonvicini, detto “il Moretto da Brescia”, che con i colori caldi e pieni della pittura veneta, rappresenta perfettamente un gusto pittorico legato a Giorgione.

Domina dai suoi 2186 m, il Monte Pizzocco, una delle perle del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, meta di escursioni sia per le famiglie che per i più esperti: tra tutti il panoramico percorso che porta a Rifugio Casera Ere che prosegue fino al Bivacco Palìa a quota 1577 m.

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!
Il Municipio di San Gregorio nelle Alpi
Fontana davanti al Municipio di San Gregorio nelle Alpi
Un edificio rurale nel comune di San Gregorio nelle Alpi
Veduta di San Gregorio nelle Alpi con, sullo sfondo, il Monte Serva
Chiesa di San Gregorio Papa, Moretto da Brescia, Madonna con Bambino tra Santi, 1518-1519
San Gregorio nelle Alpi, chiesa parrocchiale
Rifugio Casera Ere, sculture in legno con Cappuccetto rosso e il lupo (foto Marta Azzalini)
Rifigio Casera Ere, sculture in legno con personaggi dalla fiaba di Biancaneve (foto Marta Azzalini)
Verso il Bivacco Palia nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi (foto Marta Azzalini)

San Gregorio nelle Alpi

San Gregorio nelle Alpi

Posto a 530 m s.l.m., San Gregorio nelle Alpi domina un territorio che si allunga a partire dal confine con il comune di Santa Giustina, fino a comprendere verso nord le pendici e la cima del Monte Pizzocco. Ad ovest, il torrente Vesès segna il limite territoriale e fu fondamentale corso d’acqua che nei secoli diede energia a numerosi opifici idraulici – segherie, officine meccaniche, mulini – oggi riscoperti grazie ad un interessante percorso ciclopedonale che giunge sino all’Ostello Altanon, ubicato all'interno del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

Il territorio comunale è costellato di numerosi borghi che conservano alcune abitazioni tradizionali, ma anche ville padronali e molte chiese, scrigno di tanti tesori d’arte. Tra questi il paesino di Paderno ospita la cinquecentesca Villa Sandi, probabile recupero di un piccolo castello, e la chiesa parrocchiale dedicata a San Lucano, vescovo di Bressanone, costruita nel Seicento. A Fumach bell'esempio di costruzione signorile è villa Romagno ora Villabruna.


San Gregorio ha la fortuna di ospitare nella sua chiesa un’eccezionale pala realizzata nel 1519 da Alessandro Bonvicini, detto “il Moretto da Brescia”, che con i colori caldi e pieni della pittura veneta, rappresenta perfettamente un gusto pittorico legato a Giorgione.

Domina dai suoi 2186 m, il Monte Pizzocco, una delle perle del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, meta di escursioni sia per le famiglie che per i più esperti: tra tutti il panoramico percorso che porta a Rifugio Casera Ere che prosegue fino al Bivacco Palìa a quota 1577 m.





Dormire e mangiare


Dolomiti da vedere