Questo sito utilizza i cookies: per ulteriori informazioni accedi alla pagina Privacy

   

Soverzene

Il piccolo comune di Soverzene (427 m) sorge nei pressi del Pian di Vedoja, poco distante da Ponte nelle Alpi.

Territorio principalmente a vocazione industriale, ospita anche qualche attrattiva interessante dal punto di vista turistico. Al centro del paese troviamo infatti la Chiesa di San Lorenzo Martire risalente al XV secolo e successivamente ricostruita più volte, e la graziosa chiesetta della Grotta della Madonna di Lourdes.

Sebbene la località sia prevalentemente boschiva, presenta alcuni spunti per passeggiate ed escursioni: sul Col Nudo, la sommità più in quota delle Prealpi Bellunesi, e sul Monte Dolada che si spinge fino all’Alpago, zona famosa per i voli in parapendio o in deltaplano e dunque perfetta per chi ama gli sport estremi. In Val Gallina, per gli amanti dell’arrampicata, si trova una bella palestra di roccia naturale, mentre per i più romantici è d’obbligo una visita al laghetto artificiale.
Il piccolo bacino, arginato da una diga, è stato creato per il funzionamento della centrale idroelettrica per cui è noto il paese di Soverzene, tra le più complesse del territorio italiano essendo scavata nella roccia della montagna.
 

Socio Fondatore

DE EN

Heart Cart Newsletter Go Search

Carrello

Newsletter

Iscrizione

Per iscriverti alla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Cancellazione

Per cancellarti dalla newsletter inserisci il tuo indirizzo email

Accedi

Per accedere inserisci la e-mail e la password che hai utilizzato per registrarti su infodolomiti.it
Recupero o modifica password?

Prima volta su infodolomiti.it?

Inizia ora. È facile e veloce!

Soverzene

Il vecchio mulino ad acqua

Il piccolo comune di Soverzene (427 m) sorge nei pressi del Pian di Vedoja, poco distante da Ponte nelle Alpi.

Territorio principalmente a vocazione industriale, ospita anche qualche attrattiva interessante dal punto di vista turistico. Al centro del paese troviamo infatti la Chiesa di San Lorenzo Martire risalente al XV secolo e successivamente ricostruita più volte, e la graziosa chiesetta della Grotta della Madonna di Lourdes.

Sebbene la località sia prevalentemente boschiva, presenta alcuni spunti per passeggiate ed escursioni: sul Col Nudo, la sommità più in quota delle Prealpi Bellunesi, e sul Monte Dolada che si spinge fino all’Alpago, zona famosa per i voli in parapendio o in deltaplano e dunque perfetta per chi ama gli sport estremi. In Val Gallina, per gli amanti dell’arrampicata, si trova una bella palestra di roccia naturale, mentre per i più romantici è d’obbligo una visita al laghetto artificiale.
Il piccolo bacino, arginato da una diga, è stato creato per il funzionamento della centrale idroelettrica per cui è noto il paese di Soverzene, tra le più complesse del territorio italiano essendo scavata nella roccia della montagna.