Chiesa dei Santi Severo e Brigida - Tisoi

La chiesa di Tisoi è dedicata a Severo, dodicesimo vescovo di Ravenna (sec. IV) e a Brigida d’Irlanda fondatrice e badessa di un grandioso monastero vissuta nel V secolo. Nella seconda metà del Settecento la chiesa quattrocentesca venne parzialmente abbattuta ed ingrandita per ospitare il gran numero di fedeli.

Entrando in chiesa l’elemento che subita salta all’occhio è il lussuoso altare maggiore realizzato nel Seicento per il convento femminile cittadino dei Santi Gervasio e Protasio che fu venduto dal monastero nel 1764 al fine di accumulare i mezzi economici per la costruzione dell’altar maggiore in marmi policromi. L’alzata dipinta e dorata è ricchissima di particolari tra cui spiccano piccole teste di monache inserite come decori ed è da considerarsi una mirabile opera di anonima bottega veneta di primo Seicento.

Le tre tavole tardo quattrocentesche del registro inferiore raffigurano la Madonna in trono con il Bambino e san Giovannino, ed i santi Gervasio e Protasio negli scomparti laterali e vennero inserite nel 1647, insieme alle figure superiori di san Benedetto, san Bernardo e Dio Padre, nella maestosa alzata. I dipinti che raffigurano i santi sono probabilmente stati realizzati da un anonimo ed elegante pittore veneziano di fine Quattrocento dotato di una cultura aperta ad istanze rinascimentali, mentre gli scomparti centrali con la Vergine e l’Eterno sono stati invece attribuiti al pittore bellunese Antonio da Tisoi anche se dipinti negli stessi anni.

Nelle vicinanze

Salendo per la tortuosa stradina che porta verso il borgo di Zei, si trova la cappellina di San Nicolò costruita nel Seicento ma documentata sin dal 1370. Contiene una pala del cinquecentesco Nicolò de Stefani che raffigura la Vergine in trono tra i santi Caterina d’Alessandria e Nicolò vescovo di Myra, mentre gli affreschi delle pareti sembrano essere stati dipinti nel Settecento.

A Giazzoi si trova la chiesetta seicentesca di San Bernardino e a Zeneghe la cappella intitolata ai Santi Simone e Giuda, fondata prima del 1392, ospita la pala di Francesco Frigimelica il Vecchio che propone il tema della Madonna in gloria tra i santi Simeone e Girolamo.

 



Orari e accessibilità

Chiesa dei santi Severo e Brigida, Tisoi: aperta quotidianamente.

Cappella di San Nicolò, Zei: aperta occasionalmente.

Chiesa di San Bernardino, Giazzoi: aperta occasionalmente.

Chiesa dei Santi Simone e Giuda, Zeneghe: aperta occasionalmente. 

Indirizzo:

Via Tisoi
32100 Belluno loc. Tisoi

Contatti
Home Page  |  Dolomiti da vedere  |  Chiese e santuari  |  Belluno  |  Verso l'Agordino  |  Chiesa dei Santi Severo e Brigida - Tisoi
scatta, posta e tagga
#infodolomiti