Dentro e fuori le mura di Feltre


Il percorso inizia dalla Cattedrale di Feltre che con l'area archeologica posta sotto il sagrato, è il luogo che meglio racconta l'inizio della storia religiosa cittadina. Da qui passando attraverso Porta Pusterla e salendo le scalette vecchie si raggiunge Piazza Maggiore, centro del potere cittadino di ieri e di oggi.

Domina dall'alto il Castello di Alboino e la cinquecentesca chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano; da qui l'itinerario si dirige verso l'ingresso nord della città, Porta Oria, preceduta sulla destra da una breve salita che conduce alla chiesa della Santissima Trinità, costruita sul tracciato delle mura medievali.

Si scende quindi lungo Via Mezzaterra contornata dai magnifici palazzi affrescati per giungere alla chiesa di San Giacomo che conserva numerosi tesori d'arte provenienti dai soppressi conventi cittadini durante il periodo napoleonico. Uscendo da Porta Imperiale e girando a destra si incontra il ponte delle Tezze sotto cui scorre il torrente Colmeda e si raggiunge in breve la chiesa di Santa Maria degli Angeli, voluta, insieme all'annesso convento delle clarisse, dal Beato Bernardino da Feltre alla fine del Quattrocento.

Home Page  |  Dolomiti da vedere  |  Chiese e santuari  |  Feltre e territorio  |  Dentro e fuori le mura di Feltre
scatta, posta e tagga
#infodolomiti