Corso Italia

Cortina d’Ampezzo, riconosciuta a livello internazionale come “Regina delle Dolomiti” per la bellezza dei suoi paesaggi e il prestigio turistico che ha saputo costruirsi, è la località di montagna più rinomata e apprezzata sia in estate che in inverno.

Il cuore di Cortina non pulsa esattamente sulla piazza principale, che del resto non si può identificare in nessuna delle caratteristiche piazzette del centro, ma in tutte le vie e viuzze in cui si raccolgono chiese, musei, gallerie d'arte e, naturalmente, le boutique che hanno reso la cittadina ai piedi del Cristallo una delle capitali dello shopping.

Corso Italia è sicuramente la più importante di queste direttrici, elegante area pedonale, e fulcro della vita sociale ampezzana e dello scintillante “struscio" di personaggi del jet set internazionale. Su Corso Italia si affaccia la chiesa parrocchiale, dal 2011 dichiarata Basilica Minore, dedicata ai Santi Filippo e Giacomo (eretta nel XVIII secolo sul luogo in cui esistevano già una prima chiesa duecentesca sostituita quindi da un edificio cinquecentesco), con il suo caratteristico campanile dal tetto verde. Dietro la chiesa, si trova la Ciasa de ra Regoles (Casa delle Regole), oggi sede del Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi (gli altri Musei delle Regole: il Museo Etnografico “Regole d’Ampezzo” e il Museo Paleontologico “Rinaldo Zardini” sono ospitati invece presso l’Alexander Girardi Hall a poca distanza dal centro). Sempre su Corso Italia troviamo, infine, anche il palazzo affrescato del Comun Vecio, oggi sede della Fondazione Dolomiti UNESCO, oltre agli hotel storici della Conca.



Home Page  |  Dolomiti da vedere  |  Salotti urbani  |  Corso Italia
scatta, posta e tagga
#infodolomiti