Le antiche miniere di Fursil
Colle Santa Lucia (PH Irakite)

Le antiche miniere del Fursil e i luoghi della Prima guerra mondiale saranno tra le mete privilegiate dell’estate collese. Ma gli ospiti potranno anche immergersi alla scoperta del piccolo borgo visitando l’Istituto ladino “Cesa de Jan” e soffermandosi a degustare alcuni prodotti tipici. Proposte alle quali si aggiungono altre peculiarità del paese tra cui l’antica bottega del “caligar”, dove con macchinari di oltre un secolo di età si aggiustano ancora oggi le scarpe. Oppure i punti vendita dove fare shopping gastronomico, come ad esempio degli ottimi formaggi e mieli realizzati a km 0. E dopo il “dovere”, il piacere.

Di locali dove gustare un aperitivo godendo nel frattempo di un panorama mozzafiato ce n’è più di uno, così come di ristoranti che propongono non solo tanti piatti tipici ma anche pietanze dalla ricetta ricercata. Imperdibile, infine, una tappa al passo Giau, tra i valichi più amati da parte di escursionisti, alpinisti, ciclisti, motociclisti e anche fotografi.

 



Home Page  |  Editoriale  |  Estate 2020  |  Le miniere di Fursil
scatta, posta e tagga
#infodolomiti