I vetri veneziani della collezioni Nasci - Franzoia
Galleria “Carlo Rizzarda”: collezione di vetri d'arte Franzoia-Nasci (PH Enrico Fiorese, su gentile concessione Ufficio Musei Comune di Feltre)

Dalle cascate di ghiaccio della Valbelluna che sembrano cristalli, ai preziosi scrigni d’arte e artigianato del Feltrino!
L’arrivo della stagione invernale porta importanti novità per la città di Feltre, presso la rinomata Galleria Rizzarda con il nuovo allestimento ed esposizione della collezione di vetri veneziani Carla Nasci - Ferruccio Franzoia.

Con questa importante donazione, il Museo dedicato al feltrino maestro del ferro, ribadisce  la sua naturale vocazione, ponendosi tra i più importanti musei europei di arti decorative del Novecento.
Già molte creazioni del Rizzarda sono completate da preziosi elementi vitrei di manifatture muranesi e rarissimi  vetri di Carlo Scarpa compongono inoltre nella sua personale collezione.
Ai capolavori in ferro battuto di Carlo Rizzarda si aggiungono così 800 preziosi vetri d’autore che spaziano dal XVIII secolo alla contemporaneità, con uno speciale focus sulla produzione muranese e, in particolare, sui grandi “creativi” del vetro.

È lo stesso architetto Ferruccio Franzoia a curare l’allestimento permanente nel suggestivo ultimo piano del palazzo della Galleria d’Arte Moderna. Per esporre i manufatti vitrei acquistati con la consorte Carla Nasci in oltre trent’anni di passione collezionistica, Franzoia ha ideato un itinerario “capriccioso”, sulla falsariga delle scelte qualitative e di gusto personale che hanno ispirato la genesi della collezione, lasciandosi guidare da empatia, assonanze, emozioni e ricordi.



Home Page  |  Editoriale  |  Inverno 2020  |  I vetri veneziani della collezioni Nasci - Franzoia
scatta, posta e tagga
#infodolomiti