Le Donaze
Colle Santa Lucia (Associazione Turistica Colle Santa Lucia Dolomiti)

Ogni anno la sera del 05 gennaio nel piccolo paese di Colle Santa Lucia torna in vita l’antica e secolare tradizione delle “Donaze”.

Appena calano le tenebre, nei pressi delle case vengono accesi numerosi fuochi del “Pan e Vin” e, proprio mentre i vari falò illuminano la notte, si iniziano a sentire i campanacci, le urla e l’incedere selvaggio delle “Donaze”.
Tramandata a Colle fin dalla notte dei tempi, questa tradizione prevede che un nutrito gruppo di ragazzi si mascheri con pelli, vecchi abiti e campanacci, che si copra il viso con un volto in legno (rigorosamente realizzato a mano da loro stessi o da uno scultore) e che giri per le vie del paese e  per i villaggi in cerca di coloro che non si sono comportati bene durante l’anno.

Solitamente assieme alle Donaze arriva anche la “Vegia”, un’allegra vecchietta che però, a differenza loro, non mira a spaventare nessuno: semplicemente elargisce dispetti a coloro che osano metterla alla prova!
Questo evento è ciò che è rimane di una tradizione che in occasione dei fuochi del “Pan e Vin” era diffusa un po’ in tutto l’arco alpino ma che poi, col passare del tempo, in molti luoghi si è persa.
A Colle Santa Lucia invece la tradizione resiste ancora e proprio per questo, per essere un unicum in tutte le Dolomiti e non solo, merita almeno una volta di essere vista dal vivo!

 



Home Page  |  Editoriale  |  Inverno 2020  |  Le Donaze
scatta, posta e tagga
#infodolomiti