Un inverno mondiale
Ski, Cortina (PH Diego Gaspari Bandion)

I Campionati del mondo di sci alpino 2021 si svolgeranno a Cortina d’Ampezzo dal 7 al 21 febbraio 2021: due settimane di gare maschili e femminili ed eventi che porteranno nell’ampezzano oltre 600 atleti da 70 nazioni, pronti ad aggiudicarsi i 13 titoli mondiali in palio. Insieme a loro circa 6.000 persone tra addetti ai lavori, volontari, tecnici, preparatori atletici, skimen e dirigenti. Un evento di portata globale che coinvolgerà oltre 500 milioni di persone collegate in diretta televisiva da tutto il mondo, cui va a sommarsi la popolazione digitale attraverso i nuovi Media.

Lo sci alpino è nel DNA storico di Cortina, che ospita la sua prima gara del Circo Bianco, una discesa libera maschile, il 2 febbraio 1969.
Dopo questo primo appuntamento, negli anni Settanta e Ottanta, vengono organizzate sull’Olympia delle Tofane diverse gare di Coppa del Mondo, sia maschili che femminili; ma è il 1993 ad essere l’anno della consacrazione della tappa di Cortina come “Classica” dello sci femminile, che entra così di diritto nel Gotha dello sci mondiale quale località italiana che ha ospitato più gare di Coppa del Mondo con ben 100 gare complessive, di cui 91 femminili e 9 maschili. Con record raggiunti e abbattuti, quali ad esempio quello di Lindsey Vonn che proprio a Cortina il 18 gennaio 2015 raggiunge l’austriaca Moser Proell a quota 62 successi, totale destinato ad aumentare sino al ritiro dell’americana che chiude la carriera agonistica con 82 vittorie in Coppa del Mondo.



Home Page  |  Editoriale  |  Inverno 2020  |  Un inverno mondiale
scatta, posta e tagga
#infodolomiti