Tappa 18: da Candide a Val Visdende

La diciottesima tappa del Cammino delle Dolomiti attraversa una delle aree più caratteristiche del Cadorino, dove distese prative e architetture tipiche si fondono in un bel connubio.
Si parte dalla piazza principale di Candide, dove è possibile ammirare la chiesa di S. Maria Assunta e la vicina chiesetta di S. Antonio Abate, proseguendo verso Sega Digon dapprima lungo la strada asfaltata e, in prossimità di un capitello, seguendo una strada sulla sinistra con indicazioni per la chiesa dei Caduti di Cima Vallona.

Dopo la chiesa dei Caduti, al bivio, si imbocca la strada a destra seguendo le indicazioni per Costa, da dove si può godere di un bel panorama sul gruppo montuoso del Popera e su Comelico Superiore e le sue borgate.
Da Costa, dove è possibile visitare la chiesa, si prosegue poi per Costalissoio con la sua chiesa e il campanile dirigendosi infine verso Costalta di Cadore.

A Costalta, tipico abitato di montagna, si consiglia di intraprendere un piccolo tour tra le vie per visitare la chiesa ma anche osservare le numerose sculture in legno che sono dislocate all’esterno delle case.
Una volta attraversato il paese si intraprende la strada che conduce in salita a Forcella Zovo, attraversando una piccola area pic-nic e due cappelline.
Una volta giunti alla forcella e all’omonimo rifugio si prosegue per una carrareccia nel bosco che attraversa la suggestiva Val Visdende.

Per chi lo desiderasse, dall’agriturismo Casera Pra Marino, è possibile proseguire lungo la strada che conduce alla Locanda Alpina e raggiungere la chiesa della Madonna della Neve a Pra Marino.
 

Altre informazioni

Dislivello: 500 m in salita
Candide (1212 m) – Val Visdende, Chiesa Madonna della Neve (1288 m)
 





Dormire e mangiare


Dolomiti da vedere


GPX



Orari e accessibilità

Da maggio a ottobre

Contatti
Home Page  |  Vacanza attiva  |  Cammino delle Dolomiti  |  Tappa 18: da Candide a Val Visdende
scatta, posta e tagga
#infodolomiti