Carnevale di Fornesighe
La Gnaga e le maschere tradizionali del carnevale Zoldano

A Forno di Zoldo, in lingua locale Fornesighe, il Carnevale rappresenta uno degli eventi più belli della tradizione popolare.
Meglio conosciuto anche come la festa de “La Gnaga”, tipica maschera zoldana, il Carnevale di Fornesighe è un appuntamento che si ripete dalla fine dell’Ottocento e che deve la sua origine allo zoldano Valentino Toldo, che qui trasportò la consuetudine della sfilata carnevalesca.

Dal 1897, ogni domenica che precede il martedì grasso, a Forno di Zoldo ha luogo la sfilata del corteo nuziale: la sposa e lo sposo accompagnati da altri personaggi si inoltrano nelle vie del paese tra musiche e allegri balli, indossando abiti tradizionali e maschere lignee realizzate da artigiani locali. Ad accompagnarli anche il vivace matazin, l’unico personaggio a non indossare la maschera in legno. Ma la vera protagonista del corteo è la Gnaga, un’anziana signora ingobbita con gli zoccoli in legno, che trasporta una gerla dove comodamente riposa un baldo giovine. È proprio questa maschera il vero simbolo del Carnevale che svela il significato di questa festività: lo scherzo e l’assurdo ma anche la metafora tra il vecchio e il nuovo che simboleggia il passaggio dall’inverno alla nuova stagione primaverile.

Ogni anno è consuetudine che il Carnevale di Fornesighe sia accompagnato dalla tradizionale ex tempore, un’esposizione in cui protagoniste sono proprio le maschere lignee, realizzate da diversi artisti in gara tra loro.



Dove

Forno di Zoldo


Quando

La domenica precedente il martedì grasso


Contatti
Home Page  |  Vivere le Dolomiti  |  Eventi annuali  |  Carnevale di Fornesighe
scatta, posta e tagga
#infodolomiti